Una settimana di sciopero per i giornalisti dell’agenzia Area: “Il lavoro si paga”

(ANSA) – I giornalisti della redazione dell’agenzia Area, dipendenti di Area Ag. s.c.p.a. e dipendenti di Audionews Regioni srl, tornano a scioperare da oggi lunedì 1 giugno a domenica 7 giugno per denunciare il progressivo aumento dei ritardi retributivi. “Sette giorni di sciopero per sette mensilità mancanti”, si legge in un comunicato dei giornalisti dell’agenzia di stampa radiofonica.”I giornalisti della redazione dell’agenzia Area, estendendo la lotta per il ripristino di una situazione di legalità retributiva, stigmatizzano – prosegue la nota – l’assenza di proposte concrete e plausibili da parte delle aziende, nonostante la disponibilità fornita da tempo, e ancora attuale, a considerare soluzioni in grado di affrontare le crisi aziendali che facciano leva sugli ammortizzatori sociali disponibili”.

Con lo sciopero di 7 giorni, i giornalisti di Area vogliono quindi “ribadire con forza: il lavoro si paga. Senza retribuzione non è occupazione, non è impresa”. (Ansa, 1 giugno 2015)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

YouTube Music arriva in Italia. Gratis con pubblicità, a pagamento senza spot

Ottimo inizio Mondiale per Mediaset: marcia a 4,2 milioni. Un italiano su due ha gufato la Germania

Disney verso il rilancio per Fox dopo offerta Comcast