Mercato

09 giugno 2015 | 16:26

Cosa Belle d’Italia acquisisce La Madia Travelfood

Cose Belle d’Italia ha acquisito la maggioranza del gruppo editoriale La Madia Editore che pubblica La Madia Travelfood, la rivista specializzata nel settore della ristorazione, dell’accoglienza, della cultura alimentare e vinicola, con oltre 30 anni di storia. Lo rende noto il comunicato stampa.
Con l’acquisizione, La Madia Editore entra a far parte del Polo dell’Intrattenimento di Cose Belle d’Italia, che raccoglie le attività e le pubblicazioni dedicate al “bel vivere” italiano: Amadeus, Il Mondo del Golf e Sci-Il Mondo della Neve.
Il Festival della Cucina Italiana, manifestazione organizzata e gestita da La Madia rientrerà tra le numerose attività di spicco e si svolgerà quest’anno a Riccione, nell’ultimo weekend di settembre.
L’appuntamento più vicino è invece al Parlamento Europeo di Bruxelles, dove il 16 giugno verrà realizzato un evento per la promozione delle migliori produzioni biologiche italiane (Biols- Biorganic LifeStyle).
Inoltre, ad Expo presso lo Spazio Donna (Spazio Italia) il Ministero della Salute presenterà il progetto SicurezzAtavola, realizzato da La Madia e da Salvamento Accademy, per formare il settore professionale ad affrontare i frequenti casi di soffocamento da cibo.
Il Direttore di La Madia, Elsa Mazzolini, dichiara: “L’ingresso de La Madia nel prestigioso contesto di Cose Belle d’Italia ci inorgoglisce, in quanto ci affianca alle più elevate espressioni della cultura e dell’imprenditoria, vanto del nostro Paese. La collaborazione che ne scaturirà ci permetterà pertanto di dare valore, ai massimi livelli, ad un lavoro pioneristico iniziato 31 anni fa nel settore professionale dell’enogastronomia, settore oggi strategico per far risaltare l’importanza del Made in Italy”.
Stefano Vegni, Presidente di Cose Belle d’Italia, dichiara: “Siamo soddisfatti dell’ingresso del gruppo editoriale La Madia all’interno del mondo di Cose Belle d’Italia. La Madia Travelfood rappresenta da oltre tre decenni un punto di riferimento prestigioso per tutti gli operatori attivi nella ristorazione e nella cultura eno-gastronomica, organizzatore del Festival della Cucina Italiana, uno degli appuntamenti più importanti del settore che raduna chef di primissimo livello e promuove le eccellenze della tradizione alimentare italiana”.
L’operazione è stata seguita dal team legale interno di Cose Belle d’Italia e dall’Avv. Di Lembo.