Cinema

11 giugno 2015 | 16:45

Quentin Tarantino è uno degli ospiti più attesi della 59esima edizione dei premi David di Donatello

(Italpress) Si terra’ domani la cerimonia di premiazione della 59ma edizione dei premi David di Donatello, in diretta su Rai Movie alle 19 dal Teatro Olimpico di Roma e in seconda serata su Rai1. La conduzione e’ affidata a Tullio Solenghi, che e’ anche tra gli autori dell’evento con Giorgio Cappozzo, Marcello Cotugno, Steve Della Casa ed Enrico Magrelli. Quentin Tarantino e’ tra gli ospiti piu’ attesi della serata: il regista statunitense sara’ presente per ritirare i due David di Donatello vinti per “Pulp Fiction”, miglior film straniero nel 1995, e “Django Unchained”, miglior film straniero nel 2013. La manifestazione, presieduta da Gian Luigi Rondi, e’ sotto l’alto patronato del presidente della Repubblica, con il contributo della direzione generale per il Cinema del ministero dei Beni e delle Attivita’ Culturali e del Turismo e della Regione Lazio, d’intesa con Roma Capitale e gli Enti Promotori Agis. Tra i premi anche il David per il “Miglior Cortometraggio”, votato da una giuria presieduta da Andrea Piersanti e composta da Francesca Calvelli, Enzo Decaro, Leonardo Diberti, Paolo Fondato, Enrico Magrelli, Lamberto Mancini, Mario Mazzetti, Paolo Mereghetti, e il David Giovani, assegnato da un’altra giuria composta da piu’ di seimila studenti delle scuole superiori di tutta Italia, che verra’ consegnato da Luigi Abete.

Vittorio Gassman e Alberto Sordi sono gli attori che per il maggior numero di volte, sette per la precisione, hanno ricevuto il Premio David di Donatello nella categoria “Miglior Attore Protagonista”; lo stesso riconoscimento e’ stato assegnato cinque volte a Marcello Mastroianni, quattro a Nino Manfredi e Giancarlo Giannini, tre a Ugo Tognazzi. Due Premi David come “Miglior Attore Protagonista” anche a Roberto Benigni, che con il pluripremiato La vita e’ bella si aggiudico’, nel 1998, anche il David per la “Miglior Sceneggiatura”. Da ricordare, nel 1981, l’assegnazione del Premio al giovane Massimo Troisi che esordiva alla regia con Ricomincio da Tre, film che gli permise di aggiudicarsi una seconda statuetta per il “Miglior Film”. Prima per numero di Premi David di Donatello ottenuti come “Miglior Attrice Protagonista” e’ Sofia Loren, a quota sei statuette; subito dopo Monica Vitti che per cinque volte si vide assegnare questo riconoscimento. Quattro Premi David sono andati a Mariangela Melato, tre a Gina Lollobrigida e Silvana Mangano, due ad Anna Magnani e Claudia Cardinale. Tra i registi e’ Francesco Rosi ad aver ottenuto il maggior numero di statuette per la “Miglior Regia”: a lui, infatti, andarono ben sette David. Quattro poi a Mario Monicelli e tre a Ettore Scola, Ermanno Olmi, Federico Fellini e Giuseppe Tornatore. Due David a Luchino Visconti, Vittorio De Sica, Franco Zeffirelli, Marco Bellocchio e ai fratelli Taviani. (Italpress, 11 giugno 2015)