A cinque mesi dalla sentenza della Cassazione, i giornalisti licenziati da Telecolor presentano istanza di fallimento

(Agi) Cinque mesi dopo la sentenza della Cassazione che ha ritenuto illegittimi i licenziamenti dei giornalisti dell’emittente catanese Telecolor, i dipendenti si rivolgono alla magistratura dando incarico ai legali di depositare l’istanza di fallimento nei confronti della societa’. “La famiglia Ciancio – affermano – ha palesemente dimostrato di essere un cattivo pagatore, non rispettando la sentenza della Cassazione che la condanna al pagamento di quanto dovuto per un licenziamento illegittimo che risale a ben 9 anni fa. Con pervicacia ed arroganza la proprieta’ ha messo in atto una tattica meramente dilatoria rigettando, di fatto, qualunque proposta di transazione”. Il 29 maggio scorso sono stati licenziati altri 17 dipendenti dell’emittente. “Oltre all’istanza di fallimento – concludono – presenteremo anche un esposto alla Procura della Repubblica di Catania affinche’ si valuti il comportamento degli amministratori che si sono alternati alla guida della societa’”. (Agi, 15 giugno 2015)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi