739mila euro di multa per New Italian Broadcasting Association e 21 società di servizi per post produzione di programmi Rai

(Agi)  L’Antitrust multa la New Italian Broadcasting Association (Niba) e 21 societa’ che forniscono servizi di post-produzione per i programmi Rai. Secondo l’Autorita’ garante della Concorrenza le societa’ di sono scambiate informazioni e hanno coordinato le loro offerte nelle gare Rai, con l’obiettivo di innalzare il livello dei prezzi praticati. La sanzione complessiva, si legge in una nota del garante, e’ pari a 793.829 euro. Destinatarie del provvedimento sono state, in particolare, l’associazione di categoria Niba e Barbieri Communication, Capital Video, D4, Digital Si, Diva Cinematografica, Etabeta, Euro Group Line Production, Futura, Industria e Immagine, MAV Television, Manager 2000, New Telecinema, Obiettivo Immagine, On Air Unipersonale, Point Films, Primopiano Tv, Siri Video, Studio Immagine, Telecinema Production, Unitelefilm e Video Etc. L’Antitrust ha accertato la violazione dell’articolo 2 della legge n. 287/1990, consistente in un’intesa unica e complessa: questa, nelle sue diverse fasi, si e’ articolata in uno scambio di informazioni e nel coordinamento delle offerte nelle gare Rai, con l’obiettivo di innalzare il livello dei prezzi praticati. (Agi, 15 giugno 2015)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi