New media

16 giugno 2015 | 13:03

Arriva in Italia Kickstarter, piattaforma di ‘crowdfunding’ già presente in 12 paesi nel mondo. Il ceo Strickler: così aiutiamo tutti i creativi italiani a realizzare le proprie idee innovative

Dopo Regno Unito, Germania, Francia, Spagna, Olanda, Danimarca, Norvegia, Svezia e Irlanda, Kickstarter, la piattaforma mondiale di crowdfunding per la realizzazione di progetti innovativi, continua la sua espansione europea e sbarca in Italia e Austia.

Yancey Strickler, co-fondatore e Ceo di Kickstarter (foto Linkedin.com)

Da oggi dunque è possibile per i creativi del nostro paese raccogliere fondi in Euro, utilizzando la lingua italiana e il proprio conto corrente bancario in Italia, presentando i propri progetti, in una qualsiasi delle 15 categorie proposte dal sito, ad un vasto pubblico composto da 8,8 milioni di finanziatori, i ‘backers’.

“Viviamo in una nuova età dell’oro della creatività”, ha affermato Yancey Strickler, co-fondatore e CEO di Kickstarter, sottolineando come il portale sia una community mondiale dove i creativi condividono, costruiscono e realizzano qualcosa, offrendo il proprio contributo ad un contesto culturale più ricco e vivace. Secondo Strickler l’Italia ha già dato un grande contribuito alla cultura mondiale in diversi ambiti, dalla moda al cibo, dall’arte al cinema, dalla musica alla letteratura e ora “Kickstarter aiuterà tutti i creativi italiani a realizzare le proprie idee innovative attraverso il sistema della collaborazione, e con il supporto di una community mondiale davvero enorme.”

I creativi italiani potranno gestire i propri progetti utilizzando l’euro come valuta anche per i finanziamenti dall’estero. Nel contempo, un backer americano, vedrà ogni obiettivo legato ad un finanziamento di un progetto convertito in dollari americani, e di fianco l’equivalente in Euro.

Tutti i creativi potranno scegliere se descrivere in video i propri nuovi progetti in italiano, inglese o in entrambe le lingue, con la possibilità di aggiungere i sottotitoli in diverse lingue.  Non esiste un sito italiano della piattaforma e i progetti italiani faranno parte della community mondiale della piattaforma, con i finanziatori che potranno cercare i progetti in base alla località e trovare quelli dei creativi più vicini.