Il presidente Mediaset Confalonieri: non ci sarà alcuna cessione dei diritti Champions. E sull’arrivo di Netflix in Italia: serve uguaglianza fiscale per garantire la concorrenza

(ANSA) “Quella con Sky è solo concorrenza. La parola guerra è un po’ eccessiva”. Lo ha detto il presidente di Mediaset, Fedele Confalonieri, rispondendo ad una domanda sulla “guerra” con la tv satellitare a margine della presentazione di un’indagine Agcom sull’informazione, al Senato.

Fedele Confalonieri (foto Olycom)

Confalonieri ha confermato che non ci sarà alcuna cessione dei diritti sulla Champions a Sky: “Abbiamo speso una barca di soldi”, ha spiegato. (ANSA, 16 giugno 2015)

Tv: Confalonieri, con Netflix serve uguaglianza fiscale

(ANSA) “Con Infinity, che è il nostro Netflix in piccolo, paghiamo il 22% di Iva. Ora arriva il vero Netflix che paga il 4%. Occorre uguaglianza fiscale, è necessario un livello di tassazione uguale per tutti per garantire la concorrenza. Noi siamo sottoposti a molte regole e su Internet ognuno fa come vuole”. La ha detto il presidente Mediaset Fedele Confalonieri, intervenendo al dibattito per la presentazione dell’indagine Agcom su informazione e internet, riferendosi all’arrivo in Italia ad ottobre del colosso Usa dello streaming. (ANSA, 16 giugno 2015)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi