18 giugno 2015 | 10:42

La risposta degli editori alle perquisizioni di ieri: ribadiamo la nostra collaborazione. Usigrai “assicurare la trasparenza”

Con riferimento all’inchiesta della Procura di Roma nei confronti del fornitore Biancifiori, Mediaset nella sua qualità di parte lesa ha assicurato agli inquirenti la propria collaborazione alle indagini. I dipendenti accusati di infedeltà sono stati sospesi in attesa di ulteriori elementi.

Usigrai su appalti

La magistratura faccia luce al più presto: abbiamo piena fiducia nel suo operato.
L’Usigrai da anni chiede la massima trasparenza sui conti e sugli appalti: la Rai Servizio Pubblico deve essere una casa di vetro.
Quando in ballo ci sono i soldi dei cittadini ancor di più bisogna assicurare la totale trasparenza: se qualcuno ha sbagliato deve pagare.

Corruzione: Rai, massima collaborazione con magistrati

(ANSA) Con riferimento alle indagini in corso, la Rai “garantisce la massima collaborazione all’autorità giudiziaria. L’area interessata dalle indagini – sottolinea l’azienda in una nota – è stata peraltro oggetto di verifiche interne che hanno comportato interventi organizzativi e disciplinari”. (ANSA, 17 giugno 2015)

Appalti tv, La7: danneggiati, parte civile in eventuale processo

(askanews) “In relazione alle notizie apparse oggi, si comunica che le indagini in corso da parte della Procura di Roma ipotizzano fatti di appropriazione indebita ai danni di alcune societa’ ed emittenti televisive, tra le quali LA7 s.r.l. LA7 ha fornito alla Guardia di Finanza la documentazione richiesta e si riserva di costituirsi parte civile nell’eventuale processo penale per chiedere il risarcimento di tutti i danni subiti”. Lo scrive in una nota l’ufficio stampa di La7. (askanews, 17 giugno 2015)