TLC

24 giugno 2015 | 11:56

Grandi manovre tra gli azionisti di Telecom Italia. Vivendi verso il 15%; in uscita i soci italiani

(MF-DJ) Al via le grandi manovre in Telecom Italia. Mentre la francese Vivendi oggi o al più tardi domani dovrebbe annunciare la salita al 14,9% del capitale della società con base a Roma, i soci italiani escono.

Marco Patuano, ad telecom (Olycom.it)

In questi giorni, scrive Repubblica, grazie alla scissione appena avvenuta della scatola controllante di Telecom I., Telco, si sta chiudendo l’operazione di copertura che le Generali avevano costruito sul 4,3% della società. Questo significa che la banca incaricata dell’operazione ha venduto peraltro in più soluzioni la partecipazione nella società telefonica.

Entro il 30 giugno uscirà dal capitale di Telecom, vendendo l’1,6%, anche Mediobanca, attraverso vendite sul mercato. Una comunicazione a riguardo dovrebbe arrivare la settimana prossima. Anche Intesa Sanpaolo ha fatto sapere che la banca si chiamerà fuori vendendo sul mercato il proprio 1,6% ma in questo caso la tempistica è meno definita.
Il gruppo Vivendi che oltre a rilevare l’8,3% da Telefonica sembra abbia costruito attraverso derivati, eventualmente abbinati ad acquisti in Borsa, una posizione che le consente di portarsi al 14,9%.

Appare invece più difficile, conclude il quotidiano, che la società d’oltralpe possa acquistare azioni direttamente dagli azionisti italiani in uscita: sono da escludere Intesa Sanpaolo e Mediobanca, mentre per Generali il pallino è appunto in mano alla banca incaricata di smontare l’operazione di copertura. (MF-DJ, 24 giugno 2015)