Editoria

25 giugno 2015 | 16:19

La protesta dei giornalisti Ansa supera i confini nazionali. Solidarietà e sostegno anche dal Parlamento Europeo e dal direttore di ‘El Pais’

(ANSA) Dal presidente del Parlamento Europeo, Martin Schulz, all’ex leader storico del maggio francese francese, Daniel Cohn Bendit, ex europarlamentare Verde. Dai due vicepresidenti Antonio Tajani e David Sassoli, al leader dell’eurogruppo socialista e democratico, Gianni Pittella, dagli eurodeputati del Movimento Cinque Stelle, a Curzio Maltese, della Lista Tsipras per l’Italia: in tantissimi a Bruxelles hanno voluto esprimere la loro vicinanza ai giornalisti dell’Ansa in sciopero

Martin Schulz, presidente del parlamento Europeo (foto Olycom)

, twittando i loro messaggio con l’hashtag #resistANSA e l’account del notiziario Ansa Europa. “Professionalità e indipendenza giornalisti ANSA – cinguetta Schulz – un valore da difendere. Spero in soluzione positiva per pilastro informazione #resistANSA”. “#resistANSA Da Roma non arrivano buone notizie per molti giornalisti. E’un segnale – sottolinea Tajani – preoccupante @ansaeuropa @Agenzia_Ansa @ansa_economia”. “Solidarieta” agli ottimi giornalisti ansa #resistANSA”, scrive David Sassoli. “Al fianco della #resistANSA – sostiene Gianni Pittella – contro tagli ed esuberi. In Italia, in Europa e nel mondo, l’Ansa garantisce informazione e pluralismo”. “Questa – cinguetta Daniele Viotti, europarlamentare Pd – è la settimana di #OndaPride. Vi immaginate un’Italia senza il racconto dell’Ansa delle grandi manifestazioni? #resistANSA”. Cohn Bendit, dagli Usa, cinguetta: “Solidarieta con i giornalisti dell’ANSA #resistANSA”. Soliderietà anche da parte del gruppo M5s Europa: “#resistANSA Siamo vicini alla redazione Ansa di Bruxelles @ansaeuropa @Agenzia_Ansa”. “Chi ci racconterà di cosa succede in giro – scrive Ignazio Corrao (M5s Ue) e perché a pagare la cattiva gestione economica devono essere i dipendenti? #resistANSA” “Ansa – scrive Curzio Maltese sempre su twitter – vuole licenziare 65 giornalisti.Il governo dovrebbe occuparsene,invece di raccontare favole sull’aumento di posti di lavoro #ResistAnsa”. (ANSA, 25 giugno 2015)

Editoria: direttore de ‘El Pais’, vicino ai colleghi Ansa

(ANSA) Anche Antonio Cano, direttore del quotidiano spagnolo ‘El Pais’, ha espresso ieri la sua solidarietà allo sciopero della redazione dell’Ansa. “Mi reconocimiento – ha cinguettato Cano su twitter – a todos los colegas y amigos de la agencia Ansa. #resistANSA”. (ANSA, 25 giugno 2015)