26 giugno 2015 | 10:28

Riforma Rai: arriva la smentita all’articolo del Corriere della Sera, nessuna reale intesa tra il leader di Forza Italia e il premier Matteo Renzi

(MF-DJ) La riforma della Rai si farà grazie a un compromesso tra il premier, Matteo Renzi, e il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi. Lo scrive il Corriere della Sera rivelando che la sicurezza con cui il premier rassicura i suoi, sul fatto che le nomine della Rai non verranno fatte con la legge Gasparri, deriverebbe proprio dal fatto che ha raggiunto un’intesa con il leader di Forza Italia per far passare in Parlamento la nuova normativa sulla tv di Stato. Come per ogni intesa politica, spiega il giornale, ognuno deve avere il suo tornaconto. E quello di Berlusconi sarebbe quello di indicare il presidente della Rai, ossia Luisa Todini attualmente alla presidenza di Poste Italiane.

Matteo Renzi Olycom

Il premier Matteo Renzi  (foto Olycom)

In questo contesto, ovviamente Luigi Gubitosi, attuale direttore generale della Rai, lascerebbe l’attuale incarico per spostarsi altrove. Secondo più fonti per traslocare a Fs. La poltrona di amministratore delegato, al quale Renzi vorrebbe affidare tutti i poteri effettivi, quelli che finora nessuno ha mai avuto nell’azienda pubblica, potrebbe andare a Vincenzo Novari, attuale a.d. di 3 Italia. (MF-DJ, 26 giugno 2015)

Rai: FI, non vero presunto accordo Berlusconi-Renzi

(AGI) – Roma, 26 giu. – “E’ totalmente privo di fondamento e di verita’ quanto si afferma oggi in un articolo de ‘Il Corriere della Sera’ rispetto ad un presunto accordo tra il Presidente Berlusconi e il Premier Renzi sulla riforma della Rai. Spiace dover constatare, ancora una volta, come il giornalismo italiano si nutra piu’ di supposizioni e auspici che di fatti”. Lo comunica in una nota Forza Italia. (AGI, 26 giugno 2015)