Editoria

26 giugno 2015 | 12:47

Nuova stagione per l’editoria dei giovani grazie alla partnership tra Fabbri e Dreamworks Animation

(Agi) DreamWorks Animation e Fabbri Editori uniscono le forze per inaugurare una nuova stagione dell’editoria per ragazzi nel nostro Paese. Cominciando con una serie di titoli che vedono protagonisti i suoi amatissimi personaggi, la DreamWorks Animation, leader dell’intrattenimento per la famiglia, ha scelto Fabbri Editori come partner editoriale per l’Italia. Fabbri pubblichera’ un’ampia gamma di titoli, che arriveranno in libreria in autunno, tra cui libri-gioco e da colorare, racconti illustrati ed ebook. I primi saranno Storie di Amicizia e Storie di Natale, con protagonisti alcuni dei personaggi DreamWorks piu’ amati, da Kung Fu Panda a Shrek, e Supersticker, con tanti giochi, quiz, attivita’ e oltre 350 sticker. “Fabbri Editore e’ il partner ideale per ampliare la presenza editoriale di DreamWorks Animation sul mercato italiano – commenta Harriet Murphy, responsabile del licensing editoriale internazionale per DreamWorks Animation – Siamo certi che i lettori apprezzeranno la nostra proposta editoriale, convinti che i nostri character piu’ amati troveranno un pubblico piu’ ampio in un mercato internazionale strategico come l’Italia.

“Essere scelti da DreamWorks Animation come partner editoriali per l’Italia e’ motivo di grande orgoglio e ci spinge ancora di piu’ a puntare su Fabbri – commenta Massimo Turchetta, direttore generale di RCS Libri Trade -. Con questo accordo RCS Libri Trade completa la gamma di offerta del gruppo e, in particolare, quella dell’area Ragazzi nata due anni fa”. “Negli ultimi anni Fabbri Editori ha rinnovato in gran parte l’offerta di narrativa per ragazzi” aggiunge Sabrina Annoni, Direttore Editoriale di Fabbri Editori e Rizzoli Ragazzi, “cosi’ come ha arricchito il programma editoriale con i personaggi piu’ amati della tv e del grande schermo anticipando, in alcuni casi, la domanda dei nostri lettori. L’accordo raggiunto con DreamWorks realizza dunque appieno l’obiettivo di assecondare la domanda delle famiglie e dei lettori italiani che, come nel resto nel mondo, mostrano una crescente affezione per i personaggi dell’entertainment ironico e intelligente”. (Agi, 26 giugno 2015)