Video

26 giugno 2015 | 14:23

Arriva online il Tg Porco di Sabina Guzzanti

“Se guardando la televisione ti senti improvvisamente assalito dal forte dubbio che quel TG ti stia mentendo, sappi che essertene accorto poco prima della completa morte celebrale è un cosa di cui io non mi vanterei. In realtà forse sei già morto ma continui a sognare di essere vivo davanti alla tv, come in un dejavou infinito”. Così Sabina Guzzanti presenta la sua nuova trovata, il TgPorco, online dal 22 giugno. Con questa iniziativa la comica romana prende di mira il giornalismo moderno e lancia ai suoi spettatori una proposta: liberarsi dalla “propaganda dei governi” per “contribuire a creare un nuovo polo di informazione, dove l’unica lobby da accontentare è la tua sete di conoscenza (e di vendetta)”, con la possibilità di poter “diventare tu stesso fonte e autore delle notizie da lanciare”.

Inevitabile poi una stoccata alla Rai e alla qualità dei suoi programmi, accompagnata all’invito di sostenere il suo progetto con delle donazioni: “se hai avuto lo stomaco di pagare più di 100 euro di canone RAI per un anno intero di Vespa, fiction e telegiornali, versare anche solo 10 euro per il progetto TG Porco sarà una vera terapia per la tua autostima e magari ti salverà anche l’anima.”

Ecco il video della prima puntata nel quale si parla dei casi Azzolini e Castiglione, rispettivamente senatore e sottosegretario all’agricoltura coinvolto nelle indagini su Mafia Capitale. Entrambi in quota NCD, mentre il primo è stato sottoposto al voto del Parlamento per l’arresto, per il secondo il Governo si è dichiarato garantista. Come mai si chiede l’impertinente inviata da Montecitorio.

Get the Flash Player to see the wordTube Media Player.