Manager

30 giugno 2015 | 16:03

Mauro Gennaccari, director progetti digitali di PubliOne

PubliOne – l’agenzia di comunicazione integrata di ventennale esperienza– ha nominato il 24 giugno 2015, Mauro Gennaccari Director della Divisione Progetti Digitali. Il profilo professionale di Gennaccari è completo e articolato: oltre 15 anni di esperienza maturata nel settore commerciale e della comunicazione, unitamente a una profonda conoscenza del mercato digitale.

“Abbiamo identificato nel profilo professionale di Gennaccari le caratteristiche che corrispondono alla nostra filosofia aziendale e alle nostre esigenze operative. – ha sottolineato Alessandro Bianca presidente di PubliOne – L’esperienza da lui maturata negli anni ne fa uno specialista in settori che fanno sempre più parte del nostro core business, in piena sintonia con le rinnovate esigenze di un’utenza che deve affrontare nuove sfide, in mercati sempre più complessi. Sono certo che la sua nomina a Director Progetti Digitali contribuirà in modo determinate alla definizione delle strategie future, nonché alla crescita dell’intera agenzia”.

“Esperienza e competenza sono elementi indispensabili che da sempre ricerchiamo per sviluppare l’organico dell’agenzia e che spesso non si trovano con facilità sul mercato. – ha commentato Loris Zanelli, CEO di PubliOne – Conosciamo bene le qualità di Mauro Gennaccari perché con lui abbiamo collaborato costantemente nell’arco di questi ultimi anni. La sua nomina a Director Progetti Digitali rappresenta un giusto riconoscimento e al tempo stesso un ulteriore plus per l’agenzia che saprà utilizzarlo per la crescita delle aziende gestite nella sua divisione di competenza. Entro il 2017, infatti, l’85% delle aziende sarà online con un e-commerce. PubliOne, per questo, vuole essere pronta fin da oggi a supportare la loro crescita con progetti integrati di digital e-commerce”.

“In questi ultimi anni ho avuto il privilegio di collaborare con PubliOne – ha dichiarato Mauro Gennaccari, neo Director Progetti Digitali di PubliOne – per questo conosco già molto bene l’azienda e ne condivido strategie e cultura. Accolgo perciò questa nomina con grande orgoglio e, grazie alla forte motivazione che mi contraddistingue, mi concentrerò sul risolvere le problematiche di organizzazione e sviluppo online delle aziende ancora legate all’economia e al commercio tradizionale per adeguarle ai modi e ai consumi del nostro tempo. Basti pensare che in Italia abbiamo superato i 28,9 milioni gli utenti online, il 53,6% degli italiani dai due anni in su, (fonte Audiweb). Questo dato impressionante è sinonimo di un cambiamento epocale dell’utilizzo degli strumenti di comunicazione. I progetti digitali devono quindi essere di supporto alle vendite, che cresceranno grazie alla web reputation, al corretto utilizzo di tutti i social network (Facebook, Twitter, Linkedin, Instagram, ecc.) e al miglioramento della UX (user experience) dell’utente nell’utilizzo degli strumenti web”.