Arriva l’icona del dollaro nella finestra della chat di Facebook per gli utenti americani. Lo scambio di soldi via social è realtà

(ANSA) Lo scambio di denaro con un messaggio in chat, per un regalo di gruppo o i biglietti di un concerto, è realtà. Almeno in Usa, dove Facebook ha dato il via ai pagamenti tramite la app Messenger. In un post sul social David Marcus, ex capo di Paypal ora vicepresidente di Facebook per la messaggistica, ha annunciato che lo scambio di soldi è a disposizione di tutti gli statunitensi.

Mark Zuckerberg (foto Olycom)

Mark Zuckerberg (foto Olycom)

Basta collegare la carta di debito all’account e si potrà mandare denaro a un amico, “in modo facile e sicuro”. La novità, già annunciata nel marzo scorso, ha un funzionamento semplice: si seleziona l’icona del dollaro nella finestra della chat, si inserisce l’importo da inviare e si tocca il tasto ‘paga’. L’amico che riceve il messaggio non deve far altro che accettare il pagamento, che va direttamente dal conto del mittente a quello del destinatario in un massimo di tre giorni lavorativi. Il servizio, gratuito, funziona solo con carte di debito, non di credito, presumibilmente per limitare le frodi ed evitare le eventuali commissioni bancarie. Se Messenger non è la prima applicazione che consente lo scambio di denaro tra utenti, di certo è quella meglio piazzata per far diffondere questa tipologia di servizio. La app, stando ai dati diffusi da Facebook il mese scorso, conta infatti 700 milioni di utenti nel mondo. (ANSA, 1 luglio 2015)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Copyright Ue, Crimi: su direttiva pensiamo a deterrenti. Dobbiamo immaginare il futuro, non regolamentare il passato

Cairo: positivo l’esordio di Cook. Per La7 +13% nella raccolta pubblicitaria a settembre

‘Codice Rocco’: infuriano le polemiche sui metodi del portavoce del governo Rocco Casalino