Mercato

02 luglio 2015 | 11:03

MyMovies live: nelle prime otto settimane sono stati prenotati 60.953 posti virtuali

Si è conclusa lunedì 29 giugno, secondo quanto riporta il comunicato, la prima rassegna di cinema online della sala virtuale da 10.000 posti di MYMOVIESLIVE – Nuovo Cinema Repubblica: dal sold-out per Il sale della terra di Salgado e Wenders, a quello per il film Louisiana del documentarista Roberto Minervini, l’iniziativa ha registrato ampi consensi di pubblico. “Sono contenta di aver condiviso con tante persone questa emozione grandissima. Grazie per aver creato questo evento”- scrive Paola dal “posto” 1899; mentre Ulysse dal “posto” 10.757 ribatte: “Ringraziamo chi ci porta la cultura in casa. Un altro mondo è possibile”. Lo rende noto il comunicato stampa.
Nelle prime otto settimane di programmazione sono stati 60.953 i posti prenotati, 9.773 i commenti postati e migliaia le condivisioni sui social network. Oltre alle grandi firme di Repubblica, hanno partecipato attivamente alle presentazioni dei film in streaming il maestro Bernardo Bertolucci e Keanu Reeves, con un contributo live da Roma per il film Piccolo Buddha; Roberto Saviano che ha presentato il Premio Oscar® Citizenfour, scegliendo alcune scene-chiave da consigliare agli utenti; e Lorenzo Jovanotti che, “da spettatore”, ha voluto esprimere il proprio giudizio sul film Louisiana, proposto nuovamente nelle sale cinematografiche proprio grazie al successo di pubblico ottenuto online.
“La prima stagione di MYMOVIESLIVE – Nuovo Cinema Repubblica è stata un grande evento culturale” – ha dichiarato Gianluca Guzzo, AD e founder di MYmovies.it – “L’iniziativa è stata apprezzata non solo dal pubblico, ma anche dagli addetti ai lavori che riconoscono in questo modello la capacità di offrire nuova linfa al cinema di qualità, sperimentando nuovi modelli di promozione e fruizione dei film.”
La rassegna si chiude per la pausa estiva ma a settembre si riparte con altri imperdibili appuntamenti: “I Grandi Festival”, “I Grandi Autori” e “Le Grandi Anteprime”.