Pubblicità

02 luglio 2015 | 13:11

In Irlanda gli utenti Vod disposti ad avere pubblicità pur di non pagare abbonamenti (INFOGRAFICA)

di Lorenza Chini – Il servizio di tv digitale (VOD) sta riscuotendo un grande successo in Irlanda. A riportarlo è un articolo di eMarketer che riprende la ricerca svolta da Nielsen lo scorso marzo per l’Interactive Advertising Bureau Irlanda (IAB Irlanda). I dati rivelano che il 67% degli utenti Internet irlandesi dai 16 anni in su aveva usato il servizio di video-on-demand (VOD) nei sei mesi precedenti alla ricerca.

Tra coloro che si sono serviti di contenuti VOD negli ultimi sei mesi, il 67% lo ha fatto per almeno 1 ora al giorno. Le piattaforme gratuite risultano di gran lunga il modo più usato per accedere ai contenuti video, utilizzato dall’83%. La percentuale di intervistati che hanno invece utilizzato gli abbonamenti si attesta al 44%, mentre per le opzioni peer-to-peer e pay-per-view si ferma rispettivamente ad un 19% e ad un 14%. È interessante notare che lo studio ha rilevato che i “giovani adulti” sono più propensi a pagare per i contenuti: il 60% tra i 16 a 34 anni di età infatti afferma di usare già servizi a pagamento. A questo proposito Digital TV Research Ltd. ha riferito che 190.000 persone in Irlanda hanno sottoscritto un abbonamento a Netflix a partire dal settembre 2014.

I computer portatili sono gli schermi più usati per la visualizzazione VOD, utilizzati dal 67% degli utenti. Nonostante le dimensioni ancora più ridotte dello schermo, gli smartphone soffiano il secondo posto ai tablets registrando un 49% di utenze contro un 35%. Tv e desktop sono stati citati da circa un quarto degli intervistati, mentre televisori intelligenti e console di gioco non superano il 20%. Tuttavia, IAB Irlanda ha riferito che l’uso di smart TV per la visualizzazione VOD è in crescita tra i telespettatori più giovani di 45 anni.

Per risparmiare, gli utenti di servizi VOD nello studio condotto da IAB Irlanda si sono detti disposti a guardare la pubblicità pur di poter usufruire di contenuti video gratuiti e propensi ad impegnarsi con i brand che si servono di questo mezzo pubblicitario. Tra tutti gli utenti VOD che ricordavano di aver incontrato annunci pubblicitari, quasi il 30% degli intervistati ha affermato che l’azione più comune in seguito è stata quella di andare a cercare il brand o il prodotto pubblicizzato su internet. Tuttavia dopo aver visto l’annuncio, appena il 9% in realtà è andato a comprare il prodotto promosso.