Comunicazione, TLC

06 luglio 2015 | 10:27

Edward Chan, ad di Huawei Italia: possibile raggiungere gli obiettivi dell’agenda digitale entro il 2020. Abbiamo portato la banda larga sull’Everest, possiamo farlo ovunque anche qui

(MF-DJ) “Credo che l’Italia possa raggiungere gli obiettivi dell’agenda digitale entro il 2020 e non ne sarà avvantaggiato solo il mercato, ma tutti i cittadini”. Lo dice al CorrierEconomia l’a.d. di Huawei Italia, Edward Chan, aggiungendo che il ritardo nell’approvazione del decreto sulla banda larga “non è un vero stop, ma una decisione presa per superare ostacoli normativi e burocratici.

Edward Chan

Edward Chan

Ci vorrà ancora qualche mese? Meglio così, poi tutto andrà bene”.
Parlando della realizzazione della banda ultralarga, Chan afferma che “ci sono diversi modi per raggiungere l’obiettivo. Siamo pronti per entrambi gli scenari, ma crediamo che Governo e Telecom troveranno l’accordo. Non sarà una complicazione, ma un approccio collaborativo delle due cordate. Noi abbiamo soluzioni sia per spingere il doppino di rame fino ad arrivare agli obiettivi dell’agenda digitale, sia per la fibra”. La fibra, sottolinea l’a.d. di Huawei Italia, “costa troppo per alcune aree, come la montagna, il rame va meglio per altre. Noi abbiamo portato la banda larga sull’Everest, possiamo farlo ovunque anche qui”.
“Molti investitori stanno scegliendo l’Italia perchè ci sono buone competenze – afferma Chan – Due i motivi: le persone di talento e il supporto del Governo. Noi siamo arrivati nel 2004 e siamo un caso scuola per altre aziende cinesi. Ci sentiamo sostenuti, pionieri che trainano altri”. (MF-DJ, 6 luglio 2015)