Rolling Stone spinge sull’online. L’editore: “il futuro è digitale”

Rolling Stone cresce sul digitale, come riportano i dati delle pagine social: Facebook 180.000 like, 76.000 follower su Twitter, 53.000 su Instagram, 138.000 su Google+ con oltre 5 milioni e mezzo di visualizzazioni. Il sito registra 500.000 utenti unici/mese e oltre 2 milioni di pagine visitate e anche su Spotify il profilo Rolling Stone mantiene la leadership come realtà editoriale più ascoltata, con oltre 62.000 appassionati che seguono e condividono le playlist firmate RS.
In seguito alle cifre, l’editore Luciano Bernardini de Pace, ha deciso di rilanciare il 2.0 con diverse attività sul sito come un maggiore utilizzo dell’app di Twitter, Periscope. Sono diversi i nomi noti intervistati via online come Max Pezzali, Dente, Gué Pequeno, Ghemon.
Anche il @DivanoRolling abbandona temporaneamente i programmi tv per uscire e seguire le più particolari performance live dell’estate.

“Il futuro è digitale” dichiara Luciano Bernardini de Pace “ma anche attività live da condividere con grandi artisti e importanti brand. Rolling Stone sarà in edicola il 9 luglio e dedica la copertina a Lorenzo Jovanotti”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Sky e Wavemaker in coro dal Wired Next Fest: data scientist e content manager cercansi

Il dibattito sulla crisi delle news ha bisogno di fare i conti con la realtà dei fatti

Fnsi-Uspi, primo contratto per i periodici locali. C’è anche il redattore web