Maurizio Giunco, vice presidente di Confindustria Radio Televisioni: il nuovo piano frequenze adottato dall’Agcom è utile per la ridefinizione del comparto

(AGI) La definizione del Piano di assegnazione delle nuove frequenze per l’emittenza locale adottata dall’Agcom “rappresenta una soluzione importante nella direzione della razionalizzazione e dell’efficienza del comparto”. Lo dichiara Maurizio Giunco, vice presidente di Confindustria Radio Televisioni, a proposito della decisione del Garante nelle comunicazioni.

Maurizio Giunco (foto di Olycom)

Maurizio Giunco (foto di Olycom)

Sottolineando quindi che l’impalcatura generale del piano frequenze su scala regionale, impalcatura “che segue l’impostazione propugnata da Confindustria Radio Televisioni”, non solo elimina il rischio di interferenze e migliora il livello di copertura, ma “va nella direzione della salvaguardia degli investimenti” e quindi ancor piu’ “merita apprezzamento”. Fa rilevare che proprio ieri il tema dell’emittenza locale era stato evidenziato tra l’altro nel corso dell’assemblea generale di Confindustria Radio Televisioni tenuta al teatro Argentina a Roma e conclusa con l’intervento del sottosegretario al Mise con delega alle comunicazioni Antonello Giacomelli. (AGI, 10 luglio 2015)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Olimpiadi, Sala: chiamiamole Milano-Cortina 2026. Zaia: non facciamo polemiche sul nome

Rai, si va verso Foa presidente?

Il mito di Enzo Ferrari illumina il futuro di Maranello