La spesa pubblicitaria crescerà in tutto il mondo tranne che in Europa, dice ZenithOptimedia (INFOGRAFICA)

La spesa pubblicitaria globale è destinata a crescere del 4,2% a livello globale nel 2015, raggiungendo i 531 miliardi di dollari entro la fine dell’anno, secondo una previsione di giugno di ZenithOptimediaA riportarlo è l’articolo del MarketingProfs. Nel “Fast-track dell’Asia” (Cina, India, Indonesia, Malesia, Pakistan, Filippine, Taiwan, Thailandia e Vietnam) ci si aspetta di vedere il più grande aumento della crescita della spesa pubblicitaria in quest’anno in ognuna di queste regioni (9,4%), seguite dall’America Latina con una crescita dell’8,2%. Europa orientale e Asia centrale sono l’unica area in cui si prevede che la spesa diminuirà nel 2015  con un -8,5%, a causa di un calo dei prezzi del petrolio e le sanzioni contro la Russia.

La televisione rimane il più grande mezzo pubblicitario, che nel 2014 ha raggiunto il 39% della spesa globale e che si prevede rimanga stabile fino al 2017.

Ci si aspetta inoltre, secondo la ricerca riportata dal MarketingProfs, che il mobile diventi il principale motore della crescita della spesa pubblicitaria globale dei prossimi anni, con un 70% della quota totale. Televisione e Internet dovrebbero trovarsi rispettivamente al secondo e terzo posto con un buon 20%. E’ prevista invece una riduzione della spesa pubblicitaria su giornali e riviste.

(Lorenza Chini)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Nel 2018 più di un’ora di tempo sarà spesa su video online. Previsioni Zenith: investimenti adv in crescita del 19%

Assocom stima il mercato adv a +1,9%, con la tv sotto il 50%. Hub Media: urge chiarezza su gare e auditor

Agcom, crisi editoria richiede ampia riflessione, in 10 anni perso metà del peso. Cardani: Sic vale 17,6 mld