New media, TLC

15 luglio 2015 | 15:50

L’ad di Microsoft, Nadella: non abbandoniamo il business del mobile. Vogliamo portare Windows su ogni dispositivo

(ANSA) Microsoft ha da poco annunciato un ulteriore ridimensionamento del suo business relativo alla produzione di dispositivi mobili (7.800 posti di lavoro), ma il “Windows Phone” è tutt’altro che morto. Parola di Satya Nadella, amministratore delegato del colosso di Redmond,

Satya Nadella, ceo di Microsoft

Satya Nadella, ceo di Microsoft (foto Olycom)

che in un’intervista al blog ZDNet sottolinea che la compagnia non uscirà dal mercato “mobile”, anzi Windows 10 – in arrivo – sarà lo strumento per la crescita in questo segmento. “Quando sono arrivato in azienda – afferma Nadella -, nel ’92, avevamo l’obiettivo di portare un pc in ogni casa e su ogni scrivania. Bene, ci siamo riusciti”. Ma ora bisogna pensare in grande, con Windows “vogliamo essere su ogni dispositivo”. “Un grande errore che abbiamo fatto in passato è stato pensare al pc come centro di tutto”. Nadella sottolinea che gli annunci sullo sfoltimento della linea dei Windows Phone non significano che sul fronte ‘mobile’ Microsoft sarà assente anzi, tanto è vero che l’azienda ha appena annunciato nuovi modelli di fascia alta Lumia in arrivo l’anno prossimo. “Vuol dire che non lanceremo ogni giorno un telefono e ci focalizzeremo su pochi dispositivi”. Centrale nella strategia di Redmond sarà mantenere un rapporto saldo con gli sviluppatori grazie a Windows 10, il nuovo sistema operativo in arrivo il 29 luglio che sarà la lingua comune di ogni dispositivo, dal computer ai visori Hololens, passando per telefoni e Xbox. “Le app per Windows saranno universali”, dice Nadella, e gli sviluppatori le realizzeranno non pensando “al 3% del mercato dei telefonini ma al miliardo di consumatori che avrà un Menù Start davanti”. (ANSA, 15 luglio 2015)