16 luglio 2015 | 10:51

Renato Soru, a.d. di Tiscali: con Riccardo Ruggiero, a.d. di Aria, c’è piena intesa e non vedo alcuna difficoltà, il progetto industriale mi ha convinto

(MF-DJ) “C’e’ piena intesa” con l’a.d. di Aria Spa, Riccardo Ruggiero. “Non vedo alcuna difficoltà. Il focus piuttosto e’ stato sul progetto industriale, che mi ha convinto”. Lo ha affermato presidente e a.d. di Tiscali, Renato Soru, in un’intervista al Sole 24 Ore a proposito della fusione della sua societa’ di telecomunicazioni con il provider di origine russa, Aria.

Renato Soru, presidente di Tiscali (foto Olycom)

“Stavamo cercando di fare un aumento di capitale di circa 40 milioni di euro per alleggerire il debito finanziario senior. Lo volevamo portare sotto i 100 – ha spiegato Soru – e durante questo percorso abbiamo iniziato a discutere con Societe’ Generale, che ci avrebbe potuto accompagnare verso questo aumento di capitale. Poi e’ emersa la possibilita’ di arrivare a questa interessante operazione: i 42 milioni di euro in arrivo ci permettono di ripagare una tranche del debito e di scendere a un senior loan di circa 90 milioni”. Soru ha poi precisato che quindi la fusione con Aria “sostituira’ in toto l’operazione con Societe’ Generale” con la quale tuttavia “manteniamo ottimi rapporti”. In merito al fatto che i russi siano i soci maggioritari il numero uno di Tiscali ha ribadito di “non vedere alcuna difficolta’” e anzi “di essere consapevole del vantaggio di aumentare il capitale e di ripagare il debito onerissimo e gestito da hedge fund tra New York, Londra, Svizzera e Francia”. Cosi’ “il debito sara’ meno della meta’ del fatturato e piu’ sostenibile. E questo per due motivi: perche’ e’ ridotto , visto che nel 2010 era di circa 200 milioni e adesso arriva circa a 90 milioni e poi perche’, avendolo portato ad un livello piu’ basso, ci sara’ la possibilita’ di rinegoziare il tasso di interesse”, ha concluso. (MF-DJ, 16 luglio 2015)