16 luglio 2015 | 12:22

Yahoo segue le orme di Google e lancia Yahoo Aviate, l’app mobile che consente l’abbandono della query anticipando le informazioni che interessano l’utente

di Lorenza Chini – Yahoo e Google sono state tra le prime aziende a permettere all’utente di setacciare il web digitando alcune parole chiave in una casella di ricerca. Ora entrambe le società stanno costruendo un nuovo tipo di ricerca per mobile che si propone di abbandonare la query. A parlarne è l’articolo pubblicato da Tim Peterson su AdvertisingAge. All’inizio di questo mese Yahoo ha infatti aggiornato la sua applicazione Aviate consentendo ai proprietari di Android di personalizzare le schermate iniziali dei loro telefoni con l’aggiunta di una funzionalità denominata Smart Stream. Quest’ultima si propone di funzionare come assistente personale dell’utente, anticipando qualsiasi informazione di cui potrebbe aver bisogno e rendendola disponibile nella schermata principale del telefono. Come nell’app Google, Google Now, lo Smart Stream cattura informazioni da varie applicazioni del telefono dell’utente come ad esempio il calendario e la posizione. Ad esempio, se qualcosa è collegato al telefono e la persona ha una chiamata in conferenza programmata tra minuto, Smart Stream mostrerà automaticamente il numero di telefono da chiamare quando la persona controllerà la schermata Smart Stream sul telefono.

Marissa Mayer, ceo di Yahoo! (foto Olycom)

Marissa Mayer, ceo di Yahoo! (foto Olycom)

Sia per Yahoo che per Google, queste applicazioni sono scommesse sul futuro della ricerca. Così come la ricerca web ha reso più facile rispondere alla necessità di estrapolare informazioni, mettendo da parte il libro e le ricerche in biblioteca, queste “personal assistant apps” mirano a facilitare il modo in cui dare al computer informazioni su ciò che si desidera cercare. Lo Smart Stream di Yahoo non è molto diverso da Google Now, che può fare cose simili, come dire a qualcuno quando è necessario partire per prendere un volo o presentarsi per una prenotazione ristorante basandosi sulla situazione del traffico. Tuttavia, un particolare in cui lo Smart Stream di Yahoo può differenziarsi da Google Now è il suo uso di informazione legate all’account Yahoo di una persona. “Se si è utenti di Yahoo Mail, nel caso in cui si abbia un volo in arrivo, affioreranno informazioni legate ai voli. Se invece ci deve arrivare presto un pacco, appariranno informazioni quando quel pacchetto sta per arrivare e questo consente di tenerne traccia”, ha detto Paul Montoy-Wilson, ex product manager di Google che ha co-fondato Aviate prima di vendere l’applicazione a Yahoo nel mese di gennaio 2014 e ora lavora come product manager di Yahoo Aviate. “Effettivamente, l’anticipatory computing (ovvero la capacità della tecnologia di anticipare il futuro basandosi sui dati del passato, attraverso l’impiego di algoritmi) sta cercando di interpretare le intenzioni dell’utente prima che questo digiti una query. Se si capisce l’intento di ricerca, è un enorme business”, ha dichiarato Montoy-Wilson.