Apple e Samsung manderanno in pensione la vecchia sim card. In arrivo un’e-sim integrata nel telefono per passare senza sostizioni da un operatore all’altro

(ANSA) Apple e Samsung sono al lavoro per mandare in pensione le Sim card così come le conosciamo: schede da inserire nel telefonino per avere una linea telefonica con un operatore. Stando al Financial Times, le compagnie sarebbero in “trattative avanzate” con la Gmsa, l’associazione mondiale che rappresenta l’industria della telefonia mobile, per il nuovo standard e-Sim, una scheda integrata nel cellulare che consentirà di passare da un operatore tlc all’altro senza bisogno di sostituire la Sim. Alle trattative sulla e-Sim, oltre ad Apple e Samsung, starebbero partecipando anche diversi operatori telefonici tra cui Vodafone, Telefonica, Hutchison Whampoa (3), Orange, Deutsche Telecom, Etisalat e AT&T. Il nuovo standard dovrebbe consentire al cliente di un operatore di passare alla concorrenza in modo più semplice e veloce, senza dover sostituire la scheda. In teoria si potrà cambiare compagnia alla bisogna, scegliendo le offerte più convenienti in base alle esigenze del momento. Il funzionamento sembra simile a quello della Apple Sim, la scheda per iPad che permette di scegliere il piano dati preferito tra quello degli operatori disponibili, senza doversi dotare della scheda di una determinata compagnia.(ANSA, 17 luglio 2015)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci