20 luglio 2015 | 19:16

Addio a Laura Salza

Se ne è andata una nostra amica, Laura Salza, e pubblichiamo la triste notizia così come l’abbiamo appresa noi.

Carissimi amici,
me ne sono andata oggi a mezzogiorno; è stata una malattia intensa, ma per fortuna breve. Non ho sofferto tanto, e il vostro affetto mi ha aiutato ad andarmene più serenamente.

Se volete darmi un saluto, mi trovate lunedì 20 luglio e martedì 21 dalle 8 alle 19 alla Casa Funeraria San Siro, in via Amantea 3 a Milano.Poi, mercoledì 22 alle 11, riceverò l’ultimo saluto da famigliari e amici, sempre presso la San Siro.

So che mi ricorderete con affetto, e il vostro ricordo mi farà vivere per sempre.

Vi ringrazio se vorrete fare una donazione all’Istituto dei Tumori di Milano, per chi ci è passato e perché se lo meritano tutti quelli che ci lavorano.

Scrive questa mail mio figlio copiate per piacere questa mail e inoltratela voi a chi può interessare.

Laura Salza, 25 marzo1944 -19 luglio 2015

Laura Salza è stata giornalista di musica, cinema, spettacolo, moda in alcune testate periodiche Rizzoli. Poliglotta (parlava perfettamente il russo), grande viaggiatrice, una personalità esuberante divisa tra il lavoro e l’impegno politico e sindacale negli anni 1970-’90. Andata in pensione (2005) ha cominciato a svolgere un altro importante compito, quello della nonna “intercontinentale”, con frequenti viaggi in alcuni Paesi del Centro e Sud America seguendo i trasferimenti del figlio Mauro (nato dalle sue prime nozze con Lucio De Carlini, allora segretario della Camera del Lavoro di Milano) e della sua famiglia, nel frattempo allietata dalla nascita di due nipotine.