Comunicazione, New media, Radio, Televisione

27 luglio 2015 | 15:30

Arriva la ‘Shuffle generation’ che ascolta almeno dieci generi musicali diversi. Havas ha catalogato il rapporto tra fan e passione musicale in otto logiche di engagement (INFOGRAFICA)

Dopo il Calcio la Musica! Havas Sports & Entertainment, l’agenzia di brand engagement del Gruppo, presenta in collaborazione con Annenberg Innovation Lab dell’Università della Southern California, la seconda edizione di FANS.PASSIONS.BRANDS, uno studio che decodifica i fan secondo otto Logiche di Engagement, e rivela che:

• Il 56% delle persone ascolta almeno 10 generi musicali.
• Il rapporto tra fan e la loro passione musicale può essere catalogato in otto Logiche di Engagement.
• Il significato ed il ruolo della musica per i fan varia molto a seconda del paese e dell’età.
• I brand hanno bisogno di comprendere le motivazioni ed i comportamenti dei fan per poterli ingaggiare in maniera efficace.
La musica è la passione più universale che esista. FANS.PASSIONS.BRANDS ha studiato le dinamiche che legano le persone alla musica: cosa ascoltano, come, dove, perché e che rapporto hanno con i brand. La ricerca condotta a livello globale ha coinvolto 18.000 persone in 17 paesi, tra cui l’Italia.
Le numerose nuove possibilità di ascoltare la musica che la rivoluzione digitale ha portato – dallo streaming al download online – ha dato vita alla “Shuffle Generation”, una nuova generazione di ascoltatori appassionati a vari generi musicali e curiosi: il 56% delle persone ascolta infatti almeno 10 generi diversi e si dichiara interessata alla “music experience”.
In questo scenario, i brand possono ricoprire un ruolo importante e l’approccio unico di Havas SE sulle passioni risulta vincente. La ricerca fornisce ai brand gli strumenti per analizzare i fan attraverso i loro comportamenti, atteggiamenti e percezioni, a differenze degli altri studi che analizzano i fan attraverso solo il loro livello di passione (superfan, casual fan, eccetera).
Lo studio applica otto Logiche di Engagement ai fan della musica:
1. La Logica dell’ Entertainment – il piacere dell’esperienza generale e dell’atmosfera
Per esempio, i fan che apprezzano lo spettacolo di un concerto tanto quanto la musica.

2. La Logica dell’Immersion – la volontà di perdersi nell’emozione della musica
Per esempio, i fan che non pensano a nulla se non alla musica che stanno ascoltando.

3. La Logica della Social Connection – desiderio di creare o intensificare il rapporto con gli altri fan
Per esempio, i fan che si sentono legati ad una community attraverso la musica che amano.

4. La Logica dell’Identification – legami esistenti tra musica e background personale
Per esempio, i fan che amano la musica che li riporta alle proprie origini culturali o ad un certo periodo o luogo della propria vita.

5. La Logica dell’Advocacy – discutere il gusto musicale
Per esempio, i fan che intavolano delle discussioni perchè hanno opinioni diverse sulla musica.

6. La Logica del Play – partecipazione virtuale o reale in attività legate alla musica
Per esempio, i fan che sono cresciuti suonando o cantando e magari lo fanno ancora.

7. La Logica del Mastery – interesse nell’imparare e capire i dettagli dietro la musica
Per esempio, i fan interessati alla scienza e alla teoria della musica.

8. La Logica dell’Exploration – desiderio di scoprire nuove canzoni, artisti, generi, location.
Per esempio, i fan che ascoltano nuovi artisti ad un festival musicale.
I fan di musica sono coinvolti nella propria passione in maniera diversa da paese a paese. Per esempio, la cultura festosa dei Brasiliani li rende i fan che più rientrano nella Logica della Social Connection (62%) mentre 9 su 10 fan Cinesi rientrano nella Logica del Play. Tra i fan Italiani spicca invece il ruolo Entertainment della musica.
Immersion, Mastery, Advocacy, Play ed Exploration sono le principali logiche della musica. Questi fan attivi sono consapevoli delle sponsorizzazioni e sono maggiormente predisposti, rispetto alla media, ad acquistare i prodotti e i servizi dei brand sponsor, nonché a consigliarli. La maggioranza (55%) di loro è a favore delle partnership create dai brand con la musica, come ad esempio la sponsorizzazione dei festival o l’endorsement di artisti.
Raffaele Calia, Managing Director di Havas Sports & Entertainment dichiara: “Provate a pensare ad un mondo senza musica. È impossibile, nelle vite di tutti noi piomberebbe immediatamente un silenzio assordante. Il suo potere contagioso e una corretta progettualità sono uno strumento di marketing estremamente efficace per i brand che cercano una relazione significativa con le persone. Comprendere questa passione, ciò che la muove e ricavarne insight utili per una progettualità vincente è il motivo per cui, anche quest’anno, siamo felici di fregiarci dello studio FANS.PASSIONS.BRANDS. Abbiamo molte sorprese per il 2016 che sono sicuro i nostri clienti apprezzeranno! Chiunque fosse interessato a saperne di più sa come trovarci!”.