Televisione

30 luglio 2015 | 19:49

L’appello del sindacato dei giornalisti Rai: riaprire il confronto sul ddl

(ANSA) ”Il no del Senato alla delega sul canone è un fatto positivo. Lo avevamo detto da subito: le due deleghe su canone e missione erano pericolosissime perché mettevano a rischio la libertà e l’indipendenza della Rai Servizio Pubblico. Ora, dopo la bocciatura in Senato, e dopo essersi arreso alla Legge Gasparri, il governo si fermi e riapra il confronto sulla riforma della Rai”. Lo sostiene l’Esecutivo Usigrai in una nota. ”Oggi come ieri siamo convinti che solo con il dialogo aperto, con i cittadini e con i dipendenti, si può costruire il Servizio Pubblico del futuro”, conclude il sindacato dei giornalisti Rai.(ANSA, 30 luglio 2015)

Vittorio Di Trapani, segretario Usigrai

Vittorio Di Trapani, segretario Usigrai