03 agosto 2015 | 19:47

Antonio Ricci e il futuro delle radio del gruppo Rcs

‘Il Giornale’ sabato è tornato sulla faccenda delle Radio del gruppo Finelco e sul destino delle quote di Rcs. La scorsa settimana il Cda di Rcs MediaGroup ha dato l’autorizzazione a siglare il contratto preliminare con Blue Ocean,

Antonio Ricci (foto Olycom)

la società che, è bene ricordarlo, ha sede a Milano e sembra abbia come figura di spicco, Antonio Ricci, il papà di Striscia la notizia che nell’articolo viene definito come “una delle eminenze grigie della televisione italiana, forse l’uomo che con più determinatezza ha sfasciato i luoghi comuni televisivi dalla metà degli anni Ottanta in avanti”. Ecco “sembra” ripete ‘Il Giornale’ perchè dal diretto interessato ancora non è stato detto nulla.

Dando retta alle altre voci, scrive Giordano, riprendendo il Sole 24 Ore, “Alberto Hazan vorrebbe acquisire per intero Radio Montecarlo, che è il marchio più classic del gruppo, con una programmazione adult orientated e assai elegante”. Invece Radio 105 e Virgin potrebbero finire interamente nell’orbita di di Ricci, “al quale, sia detto con tutti i condizionali possibili, potrebbe essere riservata una carica simile a quella di direttore artistico magari proprio di Radio 105, che ha un palinsesto corsaro in molte parti (ad esempio Lo Zoo ) ed è comunque meno musicalmente caratterizzato rispetto a Virgin, fortissima nel rock anche grazie alla presenza di una vera leggenda del settore, Ringo”.

In ogni caso, Ricci o non Ricci, la portata dell’operazione e delle ripercussioni per il mercato radiofonico che, dati alla mano, sta vivendo un rinnovato periodo di vitalità grazie soprattutto al legame con il web, è comunque evidente non solo per i protagonisti in gioco, “un gigantesco gruppo editoriale come Rcs, uno dei guru della televisione (Ricci) e tre dei network radiofonici più seguiti d’Italia” ma anche perchè, sottolinea il quotidiano, sancisce l’addio di Rcs dal settore radiofonico dove invece il Gruppo Espresso resta invece attivo con le sue emittenti Radio DeeJay, Radio Capital e m2o.