07 agosto 2015 | 18:15

La giornalista tedesca si scaglia contro i razzisti che spopolano sul web: ribelliamoci (VIDEO)

Una volta i razzisti si nascondevano dietro degli pseudonimi, ora usano il loro nome e frasi come “sporchi parassiti annegate in fondo al mare” sono incoraggiate con molti like. Anja Reschke, conduttrice della tv tedesca Ard, usa il suo editoriale di due minuti per lanciare un messaggio contro il razzismo che ultimamente ha trovato nel web terreno fertile per svilupparsi.

“Chi fino a oggi era un piccolo signor nessuno razzista ora improvvisamente si sente grande”, dice la giornalista, ribadendo come ormai non basta più considerare questi messaggi come parole dette da idioti, perchè gli attacchi contro profughi sono reali e internet, amplificando tutto, ha portato a una escalation nelle violenze. Infine un appello: “Se pensi che i rifugiati non siano parassiti da bruciare, opponiti e svergogna i razzisti in pubblico” e l’auspicio di una nuova “rivolta della gente perbene”, come quella lanciata 15 anni fa dall’allora cancelliere Gerhard Schroeder dopo l’incendio della sinagoga di Dusserdolf.
“E non vedo l’ora, conclude la giornalista, di leggere i commenti alle mie parole”.

Ecco il video sottotitolato dal sito  Corriere.it: