Il presentatore tv cinese irride Mao. Annunciata ‘severa punizione’

(ANSA) Uno dei più noti presentatori televisivi cinesi, Bi Fujian, verrà “severamente punito” per aver sfottuto Mao Zedong, il fondatore della Repubblica popolare cinese. Lo afferma oggi il Quotidiano del Popolo, secondo il quale “funzionari” dello Stato hanno “ordinato” alla China Central Television (Cctv) di punire il presentatore colpevole di “serie violazioni della disciplina politica”. Le considerazioni offensive su Mao sono state fatte da Bi Fujian in un video diffuso su internet e probabilmente girato nel corso di una festa privata. Bi, conosciuto soprattutto per il suo programma Star Boulevard, avrebbe tra l’altro definito “figlio di p&hellip” il fondatore della Repubblica. I commenti degli utenti del web sono divisi tra chi approva le critiche e chi le ritiene eccessive. Il giudizio ufficiale rimane quello espresso dall’iniziatore delle riforme Deng Xiaoping secondo il quale il “regno” di Mao fu “positivo al 70% e negativo al 30%”. Mao e’ riconosciuto come il leader che ha unificato la Cina dopo l’occupazione giapponese, ma e’ criticato per i suoi eccessi come la Rivoluzione culturale. (ANSA, 10 agosto 2015)

Il presentatore cinese Bi Fujian

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi