12 agosto 2015 | 15:46

Giornali in digitale al posto del cartaceo. La rivoluzione via app sale sugli aerei

“Sfogliare e leggere il giornale. Seduti comodamente in poltrona mentre il tuo volo sfreccia verso la destinazione scelta”. “Un rito antico”, lo definisce Daniele Mastrogiacomo su Repubblica.it, un rito che però potrebbe essere presto rimpiazzato “da una app che ti consente di scaricare via web i titoli e gli articoli dei giornali che vuoi fino a 30 ore prima del decollo”.  Secondo quanto racconta il giornalista “da alcuni mesi si è registrato un aumento di richieste per la lettura del quotidiano digitale”, e le compagnie aeree si sono adeguate cominciando a sottoscrivere accordi con i distributori.

La prima compagnia aerea ad aver avviato questa piccola grande rivoluzione è stata due anni fa Air France, seguita poi da Qantas, la compagnia australiana, e dalla portoghese Tap, che hanno scelto come distributori rispettivamente la canadese Pressreader e la francese AdaptiveChannel. ”Sebbene le richieste si limitino ancora a poche centinaia, alcuni vettori hanno pensato di eliminare la carta e di puntare direttamente sul digitale”, spiega il giornalista, citando come esempi la Sas scandinava e la francese Air Caraibes, sottolineando come, secondo alcune compagnie “senza le 178 tonnellate di carta si risparmierebbero ogni anno 58 tonnellate di carburante”.

Questa novità riguarda comunque anche gli editori: “il 15 per cento della diffusione dei giornali di carta viene fornito alle compagnie di volo e l’uso sempre più frequente della versione digitale da scaricare su smartphone e tablet è destinato a modificare il loro rapporto commerciale”. Il futuro sta per salire a bordo quindi, anche se restano ancora alcuni problemi tecnici da risolvere. Wi-fi a parte, già disponibile su alcuni aerei, “con il flusso enorme di passeggeri è complesso avvertire con un sms o via mail i propri clienti di scegliere i titoli e gli articoli desiderati prima di salire a bordo”.