Mercato

25 agosto 2015 | 12:14

Sec parla tedesco. L’agenzia Kohl Pr entra nel gruppo di Tagliabue

La nota stampa – SEC Relazioni Pubbliche e Istituzionali, agenzia leader sul mercato italiano nella consulenza in comunicazione, allarga il suo network europeo attraverso l’acquisizione della maggioranza della storica società di Berlino leader nella comunicazione corporate e politica.

Fiorenzo Tagliabue

Fiorenzo Tagliabue

SEC Relazioni Pubbliche e Istituzionali, fondata nel 1989 a Milano e oggi ai vertici del mercato italiano nella consulenza per la comunicazione d’impresa, ha sottoscritto venerdì 14 agosto 2015 un accordo per l’acquisizione del 75% del capitale sociale di KOHL Pr – und Partner GmbH, società indipendente con sede a Berlino.

Nata nel 1984, Kohl Pr è stata una delle prime agenzie in Germania a focalizzarsi sulla comunicazione politica e nella gestione di temi rilevanti per la società e i decisori politici. Ancora oggi issue e crisis management, public affairs e lobbying rappresentano alcune delle specializzazioni primarie dell’agenzia che ne fanno un punto di riferimento sul mercato tedesco delle Relazioni Pubbliche, con un fatturato che nel 2015 sfiorerà 1,5 milioni di euro.

Con questa nuova acquisizione – di cui sono advisors Gianluca Panizza dello studio Triberti, Colombo & Associati di Milano, Christoph Averdiek-Bolwin e Gunnar Schwender dello studio Dr. Klein, Dr. Mönstermann + Partner mbB di Berlino – SEC Relazioni Pubbliche e Istituzionali fa un ulteriore, decisivo passo nella costruzione di una presenza diretta in Europa dove già detiene la maggioranza di Cambre SA, la società con sede a Bruxelles leader nell’attività di lobbying e public affairs presso le Istituzioni dell’UE, e della società di pubbliche relazione ACH Cambre a Madrid. L’agenzia italiana, che ha chiuso il 2014 con un fatturato consolidato di più di 21 milioni di euro, conta oggi oltre 100 professionisti solo in Italia, fra l’head quarter di Milano, le controllate di Roma, Torino e Bari, e le sedi di Udine, Venezia, e Messina.

Sarà Peter Rall, che ha dato un contributo essenziale alla crescita dell’agenzia KOHL Pr in Germania, a continuare a guidarla nella sua funzione di amministratore delegato e membro del board, dove sarà affiancato da Erhard Shoewel, altro socio dell’agenzia, Tom Parker l’amministratore delegato di Cambre SA, che assumerà la carica di vice Presidente, e da Fiorenzo Tagliabue (@ftagliabue) con la carica di Presidente.
La scelta della Germania non è casuale: settimo partner commerciale dell’Italia, i rapporti economici italo-tedeschi sono molto intensi anche sul versante degli investimenti diretti. Secondo uno studio commissionato dall’Ambasciata d’Italia a inizio 2010 erano oltre 1.800 le imprese tedesche partecipate da investitori italiani e 1.389 quelle italiane a capitale tedesco.[1] <#_ftn1> Questi dati testimoniano la stretta integrazione fra le due economie e i loro tessuti produttivi e il contributo che gli investimenti reciproci danno alla crescita e all’occupazione nei due Paesi. Molti investimenti italiani sul mercato tedesco perseguono la finalità strategica di sfruttare le potenzialità del maggiore mercato europeo e quella di servire altri mercati geograficamente limitrofi (come quelli dei Paesi dell’Europa centro-orientale) [2]

“L’accordo raggiunto – sottolinea Tagliabue – permette al nostro Gruppo di contare su una presenza significativa nella capitale di un Paese chiave per l’Europa come la Germania, importante per la qualità e l’intensità delle relazioni economiche con il nostro Paese. Sull’asse Milano – Bruxelles – Berlino costruiremo opportunità ancora più significative per i nostri clienti, sempre più internazionali, in Europa e in altri Paesi dell’Unione e questo darà un’ulteriore spinta al processo di internazionalizzazione di SEC ormai sempre più avanzato e che sarà completato entro il 2016”.

Peter Rall, dal canto suo, dichiara la propria soddisfazione per l’ingresso nel Gruppo SEC: “questo accordo permetterà a Kohl Pr non solo di offrire ai propri clienti il vantaggio di poter contare su un partner come SEC in Italia, ma anche di sviluppare maggiormente il nostro business in Germania e, nel contempo, di partecipare insieme a SEC al progetto di diventare un player di primo piano del mercato europeo della comunicazione”.