09 settembre 2015 | 11:09

La stampa strumento per contrastare l’immigrazione. La Danimarca scoraggia i profughi comprando pagine sui maggiori giornali libanesi

Il governo danese ha comprato pagine sui maggiori giornali del Libano per lanciare un messaggio ai due milioni di profughi siriani ospitati nel paese dei cedri, si legge su La Stampa. “Non venite nel nostro Paese perché abbiamo dimezzato gli aiuti a profughi ed immigrati”. Inizia così la lettera che arriva da Copenhagen. E prosegue specificando che si è deciso di inasprire i regolamenti sui rifugiati in molte aree.

Dietro c’è il partito ‘Venstre’, che a giugno ha vinto le elezioni presentando una piattaforma contraria all’immigrazione degli stranieri. I loro alleati, il ‘partito del popolo danese’, sostengono posizioni ancora più dure e sono riusciti a far approvare al governo i nuovi regolamenti, inclusa la riduzione dei sussidi.

Il flusso d’immigrazione che parte dal Libano è molto consistente. L’obiettivo sono Svezia e Germania, ma molti decidono di fermarsi in Danimarca. “Chi arriva nel nostro Paese e non viene accettato, deve andarsene velocemente” sottolinea il testo, nell’evidente fine di spingere i migranti ad andare altrove.

Lars Løkke Rasmussen, primo ministro della Danimarca