Mercato

09 settembre 2015 | 16:37

Una campagna stampa e digital realizzata da Fcb accompagna l’uscita di settembre della rivista del Gruppo 24 Ore ‘How to spend it’

Venerdi 11 settembre esce in edicola il nuovo numero di How to spend it, mensile de Il Sole 24 Ore. A supportare l’uscita della rivista è stata lanciata una campagna stampa e digital sui mezzi del Gruppo 24 Ore, realizzata da Fcb, come è riportato nel testo del comunicato.

Nicoletta Polla-Mattiot

Nicoletta Polla-Mattiot, direttore di How to spend it

Con How to Spend It del Sole 24 Ore in edicola venerdì 11 settembre 2015.
Tra passato e futuro, tutto è trasformazione per How to Spend It, nei nuovi trend dell’autunno.  Intervista a Karl Lagerfeld e Maja Hoffmann.  Dare forma al cambiamento, innovare mantenendo le radici nel passato e nelle tradizioni, con uno sguardo sempre rivolto alla sperimentazione e ai nuovi trend. Ecco la formula vincente per anticipare le tendenze e avere successo nel mondo delle arti e della moda, ovvero quei settori che vivono di creatività e di capacità di improvvisazione e innovazione, oltre che di ricerca e sviluppo. E i nuovi trend dell’autunno sono al centro delle interviste esclusive rilasciate nel nuovo numero di How to Spend It, il mensile di Luxury e Lifestyle del Sole 24 Ore in edicola da venerdì 11 settembre. Moda, arte, musica: lo stilista Karl Lagerfeld, la collezionista Maja Hoffmann e il musicista Renzo Arbore svelano i loro segreti ai lettori del magazine, per cogliere il “nuovo” e “il meglio” della stagione in arrivo.
Karl Lagerfeld, stilista poliedrico, complesso ed enigmatico, ha deciso di svelare in esclusiva a Giulia Crivelli, fashion editor di Moda 24 – Il Sole 24 Ore, i nomi e gli indirizzi dei luoghi che frequenta abitualmente. Abbigliamento, gallerie d’arte, librerie di lusso e caffè parigini non convenzionali, come d’altronde è il suo stile, opulento e sofisticato. Lagerfeld rivela nell’intervista il suo concetto di lusso: “Il lusso è libertà di spirito, indipendenza. In breve, il politicamente scorretto. E forse il mio più grande lusso è non dovermi giustificare con nessuno.”
La famosa collezionista Maja Hoffmann, nella sua intervista con Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, spiega cosa cerca in un’opera d’arte oggi: “L’opera d’arte deve essere una testimonianza del suo tempo e avere un contenuto educativo, o almeno presentare uno spunto di riflessione che ci faccia guardare al futuro”. Per Maja Hoffman la ricerca artistica è legata ai diritti umani: la collezionista rivela ad How to Spend It che sorgerà a breve il campus multiculturale e multifunzionale Parc des Ateliers ad Arles, dedicato alla creazione contemporanea, con una forte connessione al territorio e all’ambiente.
Sempre per quanto riguarda i nuovi trend di arte contemporanea su cui puntare per l’autunno, gli ultimi 24 mesi hanno mostrato chiaramente che la Process Art, ovvero il concetto di processo in divenire che l’artista intraprende per creare l’oggetto artistico, ha acquisito importanza nel mercato dell’arte, spinta – forse – sia da idee davvero originali sia da collezionisti astuti. Cifre da brivido all’asta per le opere di Ryan Estep, Wyatt Kahn e Oscar Murillo. Lo spiega Pernilla Holmes nel numero di settembre, consigliando i talenti (e gli investimenti) su cui puntare.
Rimanendo nel mercato dell’arte e per gli appassionati di collezionismo vintage, il nuovo trend da tenere d’occhio (perché ad alto tasso di rivalutazione) è quello delle radio a transistor. Piccole, leggere, dai colori vivaci erano diventate un simbolo di modernità negli anni Cinquanta. Oggi sono un oggetto ricercato dai collezionisti, che per averne una autentica e in ottimo stato arrivano a pagare cifre a tre o quattro zeri.
A supportare l’uscita del numero di settembre sarà pianificata sui mezzi del Gruppo 24 ORE una campagna stampa e digital realizzata da FCB.

How To Spend It sarà in edicola in abbinamento al quotidiano e disponibile su tablet e PC da venerdì 11 settembre.