Televisione

10 settembre 2015 | 17:19

‘Squadra Antimafia 7′ su Canale 5 ottiene una share del 19,6%; su Rai1 ‘Grand Hotel’ si ferma al 14%

(ANSA) La prima puntata di Squadra Antimafia 7 su Canale 5 vince la sfida degli ascolti di prima serata con 4 milioni 378 mila spettatori e il 19.58% di share (+13% rispetto alla prima puntata della scorsa stagione). Su Rai1 la fiction Grand Hotel ha ottenuto 3 milioni 231 mila spettatori e uno share del 14.04%. Canale5 vince il prime time con 4 milioni 623 mila telespettatori con il 18.62% di share, mentre Rai1 ha raccolto 3 milioni 821 mila pari al 15.38% di share. La serata televisiva prevedeva anche su Rai2 la seconda puntata di Pechino express che ha realizzato 2 milioni 255 mila spettatori e uno share del 9.97% e su Rai3 l’esordio del programma di Federica Sciarelli Chi l’ha visto? ha raggiunto 2 milioni 43 mila spettatori e uno share del 9.61%. Su Rete4 Abbronzatissimi è stato seguito da 871 mila spettatori (3.82%). Su Italia1 Fedez Chronicles Tour 2015 ha registrato 779 mila spettatori (3.37%). Su La7 il debutto de La Gabbia: 647 mila spettatori (3.42%). Nell’access prime time Affari tuoi ha segnato 4 milioni 384 mila spettatori e uno share del 17.73% mentre Paperissima Sprint ha messo a segno 4 milioni 836 mila spettatori (19.32%). In seconda serata si conferma vincente Porta a porta con 884 mila spettatori e uno share dell’11.01%. Vittoria delle reti Rai in prima e seconda serata rispettivamente con 9 milioni 686 mila (39.01%) e 4 milioni 116 mila di telespettatori (36.68%) e nell’intera giornata con 3 milioni 606 mila (37.27%). Mediaset si è fermata a 8 milioni 362 mila (33.67%) in prime time, 3 milioni 422 mila (30.5%) in seconda serata, 3 milioni 20 mila (31.22%) nelle 24 ore. Per l’informazione ieri il Tg1 delle 20 ha totalizzato 5 milioni 522 mila spettatori pari al 25.89%, mentre alla stessa ora il Tg5 e’ stato seguito da 3 milioni 977 mila spettatori con il 18.28%. Il TgLa7 ha segnato 1 milione 140 mila spettatori (5.27%).

Ieri, mercoledì 9 settembre, nell’intera giornata, i canali della piattaforma Sky hanno raccolto uno share medio dell’8%. In prime time, tra le 21 e le 23, l’audience media è stata di 1.778.726 spettatori, con il 7,2% di share, in crescita rispetto a una settimana fa. Tra le 9 e mezzogiorno, lo share è stato dell’8,9%. Tra le 15 e le 18, lo share invece è stato del 9,3%. Nella fascia preserale, tra le 18 e le 21, i canali Sky hanno registrato uno share del 7,7%, mentre in seconda serata, tra le 23 e le due di notte, lo share è stato del 9,1%. Per lo Sport in primo piano i Campionati Europei Maschili di Basket: la partita Italia-Germania, in diretta esclusiva dalle 17.35 circa su Sky Sport 1 HD e Sky Sport 3 HD, è stata seguita in media da 372.849 spettatori complessivi, registrando una share record al 2,84%. A seguire, l’appuntamento con il post partita, dalle 19.55 sugli stessi canali, ha raccolto davanti alla tv 175.189 spettatori medi complessivi. Per l’Intrattenimento, si segnala una nuova crescita degli ascolti medi in prime time per il canale Fox HD, che ieri ha quadruplicato gli spettatori medi rispetto al mercoledi’ precedente, passando dai 20.679 del 2 settembre agli 86.595 di ieri (+319%), pur in assenza di prime tv. Per i canali Cinema, share del 2,68% in prime time. In particolare, il film “Benvenuti al Sud”, dalle 21.10 su Sky Cinema 1/+1 HD e su Sky On Demand, è stato visto in media da 416.551 spettatori complessivi. In evidenza anche il film “I nostri ragazzi”, dalle 21.10 circa su Sky Cinema+24 HD e dalle 13.45 su Sky Cinema 1/+1 HD, che ha ottenuto un ascolto medio cumulato di 168.274 spettatori complessivi. Nell’intera giornata, le news di Sky TG24 HD e Sky Meteo24 hanno raccolto, sui canali del bouquet Sky, 2.092.768 spettatori unici*. In particolare, l’edizione in onda alle 13 circa è stata vista da 115.554 spettatori medi. Tra le proposte di “mondi e culture”, l’appuntamento con la serie documentaristica “L’eldorado della droga”, dalle 22.50 circa su National Geographic Channel/+1 HD, è stato visto da 40.775 spettatori. (ANSA, 10 settembre 2015)