Eutelsat presenta i risultati di un’indagine sul consumo di televisioni ultra Hd

Nei mercati tv chiave in Europa, i consumatori sono pronti ad accogliere l’esperienza dell’ultra Hd e ad investire in dotazioni tecniche e contenuti. Un comunicato riporta che lo stato dell’arte del mercato dell’Ultra Hd è stato presentato l’11 settembre da Eutelsat Communications durante un incontro stampa all’Ibc di Amesterdam. Al centro dell’appuntamento, i principali risultati di una ricerca qualitativa condotta sui consumatori per conto di Eutelsat dalla società di ricerca Tns e un focus sugli ultimi dati di vendita degli schermi Ultra Hd fornito da Gfk. “Abbiamo sondato la conoscenza dei consumatori e il loro desiderio dell’esperienza Ultra Hd per poter supportare i nostri client broadcast nella valutazione di modelli di business e delle tempistiche per diffondere contenuti”, ha commentato Markus Fritz, direttore dello sviluppo commerciale e del marketing di Eutelsat. “Tutto è pronto perché l’Ultra Hd diventi il prossimo grande successo televisivo della storia ed Eutelsat, in quanto leader della diffusione satellitare, è pronta ad accompagnare i maggiori player a questo nuovo appuntamento con i telespettatori”.

Markus Fritz, direttore dello sviluppo commerciale e del marketing di Eutelsat

Lo studio qualitativo sui consumatori è stato realizzato in due tempi in Italia, Francia, Uk, Germania, Polonia e Turchia: una prima parte a novembre 2014 e una seconda a giugno 2015. L’obiettivo della ricerca, condotta su una serie di gruppi specifici, era quello di sottoporre abbonati pay-tv e telespettatori free-to-air ad un’esperienza di visione ultra Hd per cogliere nel profondo le loro reazioni. I risultati delineano trend comuni fra tutti i mercati. Gli intervistati hanno dato buone valutazioni per quanto riguarda l’immersività, la nitidezza e la vivacità dei colori, dichiarandosi disponibili a pagare fino a 10€ al mese per avere l’ultra Hd a casa. Anche la loro aspettativa di investimento per i nuovi televisori corrisponde agli attuali prezzi, che vanno dai 1.000 ai 3.000 euro per schermi fino a 50 pollici. Mentre gli abbonati pay-tv hanno mostrato una maggiore preferenza per i canali lineari in ultra Hd, i telespettatori dell’offerta in chiaro preferirebbero vivere la loro prima esperienza tramite Vod o pacchetti occasionali su eventi specifici.

Eutelsat ha inoltre illustrato una previsione di Gfk sulle vendite degli schermi ultra Hd nei i prossimi sei mesi e nei prossimi cinque anni. Da giugno a dicembre 2015, la stima è di un notevole aumento del 200% delle vendite dei televisori ultra Hd. L’aspettativa è di un balzo a cinque milioni entro la fine dell’anno (3,6 milioni in Europa occidentale, 700.000 nell’Europa dell’est e 600.000 in Medio Oriente), che rappresentano il 9,3% del totale di schermi venduti nei 21 mercati chiave di queste regioni e che si tradurrà in una base potenziale di installazioni in 6.2 milioni di case tv. Gfk prevede, infine, che nel 2020 gli schermi ultra Hd rappresenteranno più del 70% delle vendite totali in Europa e almeno il 60% in Medio Oriente e Nord Africa. Secondo le previsioni, il volume annuale degli schermi venduti in questi mercati arriverà a 37 milioni.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

MindShare si aggiudica la gara Ferrero, top spender da 130 milioni di euro

Tim main partner di Matera capitale della cultura 2019

Al debutto in Italia Beesy, società di Fintech che offre soluzioni di gestione finanziaria ai liberi professionisti