14 settembre 2015 | 12:32

Fotomontaggio con selfie al funerale di un soldato. Il settimanale d’inchiesta turco ‘Nokta’ ritirato dalle edicole e blitz della polizia in redazione

Erdogan che si scatta un selfie sorridente mentre alle sue spalle sfilano alcuni soldati con il feretro di un commilitone avvolto nella bandiera della Turchia. Questo il fotomontaggio creato dal settimanale d’inchiesta ‘Nokta’, tornato in edicola lo scorso maggio dopo otto anni di silenzio, che sta sollevando molte polemiche. Il giornale, come riferisce l’agenzia Ansa, è stato ritirato dalle edicole e la sua distribuzione bloccata, mentre ieri notte la polizia è stata inviata nella redazione, trovandola però deserta. Un blitz ripetuto oggi come ha twittato sul  suo profilo il direttore Cevheri Guven. Secondo quanto riportano i media turchi, alla base della censura ci sarebbero le accuse di ‘offesa al presidente’ e ‘propaganda terroristica’.

La copertina del settimanale ‘Nokta’ (foto da Twitter.com)