14 settembre 2015 | 15:47

Facebook vuole portare la realtà virtuale sugli smartphone. In fase di studio una app per permettere agli utenti di guardare i video cambiando prospettiva

Mark Zuckerberg lo ha detto già, la realtà virtuale sarà la prossima piattaforma hi-tech e, dopo l’acquisto nel 2014 per 2 miliardi di dollari della società Oculus VR con il visore Oculus Rift, Facebook sarebbe al lavoro per sviluppare un’app indipendente per supportare i video a 360 gradi, cioè quelli ripresi da più punti di vista. Secondo quanto scrive l’Ansa, riprendendo il Wall Streer Journal, grazie all’app l’utente, inclinando il telefonino o il tablet, potrà cambiare prospettiva. Lo sviluppo sarebbe ancora alla fase iniziale, per questo non è noto se e quando verrà pubblicata.

Se da una parte Oculus Rift, in arrivo sugli scaffali nel 2016, si suppone conquisterà soprattutto gli appassionati di videogame, con un’app a portata di smartphone, anche se in modo meno ‘immersiva’, la tecnologia potrebbe raggiungere in breve tempo una platea molto più ampia. I video a 360 gradi al momento sono già fruibili su Youtube di Google e nel mercato della realtà virtuale sono diversi gli attori in campo: Google con Cardboard, i visori economici in cartone che funzionano inserendo all’interno lo smartphone, Samsung con Gear VR, Microsoft con Hololens e Sony con il ‘progetto Morpheus’.

Mark Zuckerberg (foto Olycom)