16 settembre 2015 | 13:26

Rumor francesi e indiscrezioni di stampa danno Vivendi vicino al 20% di Telecom. La risposta di Recchi: “Non ne abbiamo parlato”

Sulla stampa quotidiana alcune indiscrezioni parlano di una possibile e imminente ascesa di Vivendi al 20% di Telecom Italia. La Repubblica riporta la notizia secondo la quale l’ad del gruppo francese, Arnaud de Puyfontaine, avrebbe intenzione di acquistare azioni fino a quella soglia, per “evitare future dilazioni legate alla probabile conversione delle azioni di risparmio in ordinarie”.

Giuseppe Recchi (foto Olycom)

Giuseppe Recchi, presidente di Telecom (foto Olycom)

La Repubblica spiega anche che il colosso dei media transalpino avrebbe iniziato un rastrellamento di titoli azionari, sfruttando la debolezza di Telecom provocata dalla bocciatura di Standard & Poor’s del Brasile. Questa manovra gli avrebbe permesso di arrivare ad una quota vicina al 20%.

Il Sole 24 Ore di oggi – riportando la notizia diffusa da ‘Les Echos’ – riferisce che la media company francese guidata da Vincent Bolloré avrebbe già superato la soglia del 15% di titoli azionari in Telecom. L’obiettivo è quello di salire costantemente di peso per raggiungere il 20%.

A commento di queste indiscrezioni di stampa, il presidente Recchi ha dichiarato: “Di un possibile incremento della quota di Vivendi in Telecom Italia dal 15,5% al 20% non abbiamo parlato a Cernobbio”.  E ha poi continuato: “Le operazioni degli azionisti riguardano loro e teniamo a separare i due livelli. Quando e ove dovesse accadere sara’ comunicato al mercato” A riportare le sue parole sono le agenzie Dow Jones e Agi.