16 settembre 2015 | 16:16

Le regioni d’Italia più ‘social’: vince l’Emilia-Romagna, per la grande presenza su Twitter. All’ultimo posto la Calabria

Un report realizzato da DeRev Consulting fotografa le strategie e le attività di comunicazione delle regioni italiane sui social network. L’obiettivo è capire lo stato di salute dei canali istituzionali su Facebook, Twitter e Youtube. L’Emilia-Romagna vince la medaglia d’oro, grazie in particolare alla sua efficacia dei suoi cinguettii. Al secondo posto, la Valle d’Aosta, con il maggior numero di iscritti in rapporto alla popolazione. Sul terzo gradino la Puglia, prima per numero di ‘follower’ in assoluto, ben 82.695. Seguono poi Piemonte, Lazio, Lombardia e Umbria.

Roberto Esposito, fondatore e ceo di DeRev

La Calabria si aggiudica la maglia nera e si posiziona in coda alla classifica: la regione non è presente su nessun social network. La Toscana si distingue su Youtube: è prima, con quasi 688 mila visualizzazioni. Poco coinvolgimento ‘social’ nelle altre regioni. Se Basilicata, Marche e Molise si fanno notare almeno su Facebook, le altre dimostrano un marcato disinteresse, con un coinvolgimento quasi nullo. “I social media – commenta Roberto Esposito, fondatore e ceo di DeRev – oltre a rappresentare un canale privilegiato per dialogare con i cittadini ed uno strumento diretto di partecipazione democratica, sono una scienza esatta e misurabile. Sui social, infatti, non esiste divario economico tra nord e sud, e lo testimonia la classifica: nei primi cinque posti si alternano Regioni del nord, del sud e del centro. Sui social vince chi adotta la migliore strategia e chi riesce a comunicare in modo trasparente”.

I canali delle istituzioni devono fare di meglio. Non arrivano neanche vicino al numero di iscritti ai canali ‘personali’ dei governatori: 1.633.862, contro i 462.759 dei profili ‘regionali’, in un rapporto di uno a quattro.  ”Per questo motivo – continua Esposito – all’interno del report abbiamo scelto di analizzare due diversi parametri: uno comprendente tutti gli indicatori di riferimento per le Regioni, ed uno rivolto a misurare esclusivamente il pubblico dei presidenti di Regione. In questa speciale classifica, dominano incontrastati Debora Serracchiani (333.746 iscritti), Nicola Zingaretti (331.293) e Vincenzo De Luca (171.097), davanti a Michele Emiliano, Enrico Rossi e Luca Zaia. Ultimi Mario Oliverio e Augusto Rollandin, che possiamo definire dei veri a-social”.