17 settembre 2015 | 18:30

Il 97% di chi acquista i libri online sceglie titoli di carta, il 41% compra ebook. L’indagine Aie: sulla lettura digitale fondamentale la leva del prezzo. Utili reading e siti

Gli italiani? Con un click su internet si portano a casa un libro di carta. Questo il risultato che emerge dall’indagine ‘Consumer book buying, in digital and print’ realizzata intervistando un campione di 2000 persone di età compresa tra i 18 e i 64 anni da Nielsen per l’Aie, Associazione Italiana Editori, e presentata in anteprima a Editech, in programma il 17 e il 18 settembre a Fiesole.

Federico Motta, presidente Aie

Secondo la ricerca, infatti, ben il 97% di chi acquista libri online sceglie quelli di carta, mentre il 41% compra ebook. Una percentuale che sale al 49% se consideriamo chi scarica ebook gratuiti.
I supporti preferiti per scaricare e leggere ebook sono computer e tablet. Tra chi acquista online gli ebook, uno su tre dichiara di leggerlo su pc, uno su tre di farlo su tablet, in particolare su iPad. Solo uno su 5 usa un e-reader, con Kobo preferito al Kindle, mentre un italiano su sei dichiara di leggere sul cellulare.
La scelta di acquistare on-line si lega principalmente al desiderio di cercare il prezzo migliore, con un terzo degli acquisti che convergono sugli store. La leva del prezzo, spiega la ricerca, è così importante che ben un quarto degli intervistati afferma di preferire gli ebook per il prezzo più basso rispetto all’edizione cartacea.

I reading degli autori e i siti di librai ed editori diventano determinanti per scegliere la lettura più adatta, i primi per scovare i libri di carta, i secondi per gli ebook. Non bastano più, dunque, gli articoli su quotidiani o settimanali, la tv, l’email marketing o tanto meno la pubblicità.

Con la diffusione dell’uso di internet, oltre alle dinamico di acquisto, cambiano le modalità per scoprire il titolo da comprare. Il passaparola, continua la ricerca, funziona ancora bene per i libri di carta, meno per gli ebook, in cui blog e riviste online risultano molto più efficaci. In entrambi i casi, l’email marketing o le newsletter di librai ed editori slittano agli ultimi posti per efficacia, così come l’ADV.
Sette italiani su dieci naviga su internet ogni giorno. Due terzi usa Facebook e Twitter ogni settimana, mentre la metà legge ogni settimana un quotidiano online e compra o cerca prodotti online. Un terzo usa ogni settimana giochi online, tv o film online. Chi acquista ebook utilizza molto di più i social media rispetto a chi compera i libri di carta. I preferiti? Facebook su tutti, seguito da WhatsApp, Youtube e Google+ e Twitter. L’impegno settimanale nelle attività online decresce con l’età, in particolare per i social media e per guardare film e tv online. Al contrario cresce con l’aumentare dell’età la lettura di quotidiani e periodici online.