Mercato

23 settembre 2015 | 10:53

Il quotidiano ‘La città di Salerno’ esce con il Vangelo secondo Matteo. L’inserto pensato in occasione del giorno del patrono della città

Un inserto di venti pagine con il Vangelo secondo Matteo. Introdotto da un testo del vescovo di Salerno e illustrato dall’artista salernitano Licio Esposito. Così il 21 settembre, nel giorno del patrono della città, il quotidiano ‘La città di Salerno’, diretto da Enzo D’Antona, ha voluto invitare i salernitani a conoscere la vita e l’insegnamento del proprio patrono. Lo annuncia in un comunicato. Un’iniziativa per lavorare sulle radici e l’identità di una comunità. Un lavoro oltre le notizie che sempre più segna il cammino dei giornali locali del Gruppo Espresso.

Il testo è presentato da uno scritto dell’arcivescovo di Salerno-Campagna-Acerno, Luigi Moretti, che ricorda la figura di San Matteo e sottolinea il suo incontro con Gesù. Lo speciale contiene l’analisi critica e la spiegazione di Giuseppe Bellia, docente di teologia biblica presso la facoltà teologica di Sicilia, coordinatore del comitato di studi neotestamentari dell’associazione biblica italiana, che sottolinea come nonostante il Vangelo di Matteo sia il più letto e commentato per la ricchezza dei suoi contenuti, Salerno sia «l’unica città che ha scelto Matteo come patrono, evidenziando inoltre quanto sia attuale il Vangelo di Matteo». Il testo è accompagnato dalle illustrazioni dell’artista Licio Esposito, che in questo percorso artistico si è rifatto al «Vangelo secondo Matteo» di Pasolini. Dieci le illustrazioni che accompagnano il lettore nei passi fondamentali della vita di Gesù e che aiutano a conoscere meglio il santo della città.