30 settembre 2015 | 18:42

Piscopo, Rai Pubblicità, è ottimista: “La crisi è finita”. Raccolta del gruppo in forte crescita: +9% agosto, +17% settembre e +15% le previsioni per ottobre

L’evento di Expo doveva essere tutto dedicato alle novità e alle performance di Radio Rai, ma si è inevitabilmente parlato anche dell’andamento complessivo di Rai Pubblicità e di quello del mercato.

Fabrizio Piscopo (foto Olycom)

Fabrizio Piscopo (foto Olycom)

Prima di accennare al trend generale però, l’ad della concessionaria, Fabrizio Piscopo, ha sottolineato tutte le qualità speciali dell’offerta radiofonica pubblica: naturalmente crossmediale e integrabile con il web, supportata da dati di ascolto in forte crescita, capace di creare engagement con gli eventi sul territorio. Nel terzo trimestre del 2015 la raccolta del mezzo ha fatto registrare un eclatante +16%, portando a casa, in particolare, il +27% a settembre, con le previsioni di chiusura anno che cosi appaiono largamente positive. Ma Piscopo si è mostrato ottimista a 360°: “Lo avevo già detto a giugno, in sede di presentazione dei palinsesti e lo confermo anche adesso: la crisi è finita. La raccolta ha fatto un bel +9% ad agosto, il +17% a settembre e ad ottobre prevediamo di fare +15%. Sono risultati che sgombrano il campo da ogni dubbio sul nuovo sentiment del mercato”. Piscopo conta di chiudere il 2015 pareggiando il risultato del 2014, che era comprensivo dei Mondiali, con uno sviluppo positivo che sarebbe del 3% al netto di quell’apporto speciale.