La pubblicità sulla stampa (Osservatorio stampa Fcp, gennaio-agosto 2015)

Il fatturato pubblicitario del mezzo stampa in generale registra un calo del -6,2%. Lo dicono i dati dell’Osservatorio Stampa FCP relativi al periodo gennaio-agosto 2015 raffrontati allo stesso periodo del 2014 (XLS).

In particolare i quotidiani nel loro complesso registrano -7,5% a fatturato e +0,0% a spazio.
Le singole tipologie segnano rispettivamente:
La tipologia Commerciale nazionale ha evidenziato -10,8% a fatturato e -2,2% a spazio.
La pubblicità Commerciale locale -8,1% a fatturato e +0,4% a spazio.
La tipologia Di Servizio ha segnato -0,8% a fatturato e +9,7% a spazio.
La tipologia Rubricata ha segnato -3,1% a fatturato e -9,0% a spazio.

I periodici segnano un calo a fatturato del -3,7% e a spazio del -1,9%.

I Settimanali registrano un andamento negativo a fatturato del -4,9% e a spazio -3,2%.

I Mensili hanno percentuali negative a fatturato del -2,8% e spazio -0,4%.

Le Altre Periodicità registrano +4,0% a fatturato e +1,3% a spazio.

FCP stampa gennaio-agosto 2015

FCP stampa gennaio-agosto 2015

 – leggi o scarica i dati dati dell’Osservatorio Stampa FCP relativi al periodo gennaio-agosto 2015 raffrontati allo stesso periodo del 2014 (XLS)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La pubblicità sulla stampa apre il 2019 a -15,3%. Fcp: quotidiani -16%, settimanali -12%, mensili -20%

La pubblicità sulla stampa apre il 2019 a -15,3%. Fcp: quotidiani -16%, settimanali -12%, mensili -20%

Il mercato pubblicitario italiano 2018 vale 8,4 miliardi (+2%). Nielsen: arrivati a fine ciclo. Ora inizia la discesa? – INFOGRAFICHE

Il mercato pubblicitario italiano 2018 vale 8,4 miliardi (+2%). Nielsen: arrivati a fine ciclo. Ora inizia la discesa? – INFOGRAFICHE

A gonfie vele la pubblicità Out of home 2018: dicembre +38%, anno +16%. Fcp:  superata la soglia dei 20 milioni di euro

A gonfie vele la pubblicità Out of home 2018: dicembre +38%, anno +16%. Fcp: superata la soglia dei 20 milioni di euro