Televisione, TLC

01 ottobre 2015 | 14:23

Gina Nieri: lasciare Sky una scelta “giusta e sacrosanta”, premiata dagli ascolti. Bene gli abbonamenti a Premium

La decisione di Mediaset di lasciare la piattaforma Sky “è stata giusta e sacrosanta e i risultati ci danno ragione, quindi non torniamo indietro”. Lo ha detto il componente del cda Gina Nieri. “Il dato totale degli spettatori – ha aggiunto – non ci dà motivo di ripensare la scelta, anzi ne conferma la bontà”.

Gina Nieri (foto Olycom)

Nieri ha detto che i contatti sui tasti 104, 105 e 106 “con noi erano 2,7 milioni, oggi sono 800 mila. Questo dimostra che gli spettatori ci hanno seguito” altrove. Inoltre “dal 7 al 26 settembre in prima serata Canale 5 è cresciuta dell’1,5% sullo stesso periodo del 2014″. (ANSA, 1 ottobre 2015)

Tv: Nieri, abbonamenti Premium stanno andando bene
(ANSA) Gli abbonamenti a Mediaset Premium, anche grazie alla Champions League, “stanno andando bene. Daremo i numeri nella trimestrale che approveremo a novembre”. Lo ha detto il componente del Cda di Mediaset, Gina Nieri, a margine del convegno ‘Vite digitali’. (ANSA, 1 ottobre 2015)

Tlc: Nieri (Mediaset), prima o poi operatore unico torri
(ANSA) “Un operatore unico (nel settore delle torri, ndr) in termini industriali ha un fondamento e crea valore, quindi prima o poi ci si arriverà”. Lo ha detto il componente del Cda di Mediaset, Gina Nieri, commentando la decisione di Telecom Italia di valorizzare la propria quota in Inwit. Ricordando il tentativo, della controllata Ei Towers di acquisire Rai Way, bloccato dalla norma che impedisce la discesa della proprietà pubblica sotto il 51% nella società delle torri che fa capo a viale Mazzini, Nieri ha sottolineato: “è una decisione del Cdm e il Cdm la può sempre cambiare”. (ANSA, 1 ottobre 2015)