01 ottobre 2015 | 18:51

Ancora in corso le trattative tra Rcs MediaGroup e Mondadori per la Libri. La situazione si potrebbe sbloccare entro il week end

Sono continuate anche oggi le trattative che hanno al centro la cessione di Rcs Libri. La situazione si dovrebbe sbloccare a breve, probabilmente entro il week end. L’operazione si è incagliata su alcune clausole, principalmente sul rischio che l’Antitrust non dia il via libera per la posizione che la casa editrice di Segrate acquisirebbe sul mercato della varia (circa il 38%).

Ernesto Mauri, ad di Mondadori (foto Olycom)

A quanto pare Rcs sostiene che i costi di un eventuale stop (la Mondadori potrebbe essere costretta a cedere dei marchi) dovrebbero essere ripartiti in maniera equanime, mentre Mondadori avrebbe chiesto uno sconto sul prezzo pattuito, 135 milioni di euro. Opposta la versione di Mondadori .
Con la cessione di Rcs Libri, il gruppo amministrato da Pietro Scott Jovane riuscirebbe a soddisfare gli accordi con le banche creditrici. Entro la fine del 2015, secondo i covenant,  l’indebitamento non dovrà superare i 440 milioni e il rapporto tra debiti e margine operativo lordo dovrà essere pari o meno di 3,5.
Oggi a Piazza Affari il titolo Rcs MediaGroup ha chiuso a 0,84 euro, in calo del 6,04%. Mondadori invece ha registarto un rialzo dello 0,32% arrivando a 0,94 euro.