02 ottobre 2015 | 15:47

La nuova frontiera della tecnologia indossabile. Dopo l’orologio, Apple deposita il brevetto per l’anello smart

Dopo lo smartwatch, lo smart ring. Apple, secondo quanto riporta l’Ansa, avvrebbe depositato un brevetto per un anello con display, microfono, fotocamera, sensore di movimento e vibrazione per controllare l’iPhone e gli altri device della Mela. L’interazione, spiega l’agenzia, avverrebbe toccando il display, con la voce o con movimenti del dito. Come per altri brevetti, non è detto che la società tradurrà l’idea in un prodotto commerciale.

Tim Cook, ceo di Apple durante la presentazione del nuovo Watch (foto Olycom)

La casa di Cupertino non sarebbe comunque la prima a sviluppare un dispositivo di questo genere. Tra i prodotti già in commercio, un’azienda chiamata Ringly vende a 200 dollari classici anelli da donna con pietra che avvisano di messaggi, email e chiamate in arrivo con luci o vibrazioni. A 25 dollari è disponibile iRing, per controllare alcune app su iPhone e iPad con gesti delle mani. E c’è anche Ring Zero, presentato al Ces di Las Vegas nel gennaio scorso dopo una raccolta fondi su Kickstarter, che costa 150 dollari e consente di memorizzare 23 gesti da usare con diverse app su iPhone e dispositivi Android.