Manager

06 ottobre 2015 | 17:09

Wolfgang Blau, chief digital officer di Condé Nast International

Wolfgang Blau è stato nominato Chief Digital Officer di Condé Nast International con responsabilità dello sviluppo digitale di Vogue, Vanity Fair, Wired e di altre celebri testate del gruppo in 28 mercati a livello globale. La notizia è stata annunciata oggi da Jonathan Newhouse, presidente e amministratore delegato della società. Blau assumerà l’incarico il prossimo 1° dicembre.

Dall’aprile 2013 Blau ricopriva il ruolo di direttore della strategia digitale per The Guardian, riportando direttamente al direttore globale della testata e al tempo stesso al CEO di Guardian News & Media, oltre a fare parte del comitato esecutivo della società. Ha guidato il rilancio editoriale dei siti internet e dei supporti digitali per le sedi UK, America e Australia della testata. In tempi recenti, ha fatto parte di un team di quattro elementi incaricato della valutazione della strategia editoriale e commerciale dell’organizzazione, ed è l’ispiratore della nuova edizione internazionale di The Guardian. In precedenza ha ricoperto per cinque anni il ruolo di direttore di Zeit Online, la pubblicazione digitale del settimanale tedesco Die Zeit.

Wolfgang Blau

Wolfgang Blau

Molto richiesto come speaker nelle conferenze del settore, Blau è una figura particolarmente stimata nel mondo del giornalismo e dell’editoria digitale. Ha dato vita al Climate Publishers Network, un’alleanza per la condivisione dei contenuti di vari editori dislocati in oltre 30 paesi, ed è vice-presidente del Global Editors Network di Parigi, associazione che conta più di 1.500 direttori e caporedattori di 85 paesi. In Germania è stato nominato direttore dell’anno per il lavoro svolto in Zeit Online, che ha ottenuto numerosi riconoscimenti sotto la sua guida.

“Wolfgang porta con sé una forte dedizione all’eccellenza giornalistica, una profonda conoscenza del mondo digitale e assicura alla posizione un orizzonte internazionale. E’ la persona più indicata per assumere un ruolo di così grande rilevanza,” ha affermato Newhouse.

Blau dal canto suo ha dichiarato: “Sono felice di assumere questo nuovo incarico. Impresa giornalistica di proprietà familiare, Condé Nast dispone di enormi risorse e talenti, ed è caratterizzata da una non comune prospettiva a lungo termine. Tutto questo costituisce un’opportunità unica.”

Al di fuori dagli Stati Uniti, Condé Nast International pubblica più di 125 riviste in tutto il mondo, incluse le edizioni di Vogue, Vanity Fair, Wired, GQ, Glamour e Condé Nast Traveller, e produce più di 100 siti internet e app con più di 200 milioni di utenti unici. Blau avrà la supervisione di tutte le attività digitali del gruppo, lavorando a stretto contatto con i suoi direttori e dirigenti, e coordinerà le relazioni settoriali di Condé Nast International con le grandi platform company ed i social network.

Condé Nast International opera con sedi proprie in Gran Bretagna, Francia, Germania, Italia, Cina, Russia, Giappone, India, Spagna, Messico e in molti altri mercati in tutti i continenti. Anche i direttori del settore digitale e i manager responsabili del settore dati di questi paesi riporteranno a Blau. Blau lavorerà in stretta collaborazione con i suoi omologhi nella sede statunitense di Condé Nast ed entrerà a far parte del comitato esecutivo di Condé Nast International.