06 ottobre 2015 | 18:00

Dai nuovi Lumia alla nuova versione del Surface: Microsoft risponde a Google e Apple e presenta i suoi dispositivi

Windows 10, il nuovo sistema operativo di Microsoft lanciato il 29 luglio scorso, risulta installato su oltre 110 milioni di dispositivi nel mondo. Con il nuovo browser di Microsoft, Edge, invece sono state viste 650 miliardi di pagine, mentre l’assistente vocale Cortana ha risposto a un miliardo di domande. E ancora, il negozio di applicazioni di Microsoft ha registrato 1,25 miliardi di visite, lo streaming di videogame da Xbox a dispositivi Windows 10 equivale a un tempo di 120 anni, e 8 milioni di computer in ambito business girano già su Windows 10. Questi i dati che Terry Myerson, a capo dei dispositivi Windows, ha snocciolato aprendo la conferenza di Microsoft in corso a New York, per la presentazione dei nuovi smartphone Lumia e di una nuova versione del tablet convertibile Surface Pro.

Satya Nadella

Satya Nadella, ceo Microsoft

Come riporta l’agenzia Ansa, due i dispositivi lanciati dalla casa di Redmond, il Lumia 950 e il Lumia 950 XL, con display da 5,2 e 5,7 pollici, le stesse dimensioni dei nuovi iPhone e Nexus svelati nell’ultimo mese dalle case di Cupertino e Mountain View. I dispositivi, con il sistema operativo multipiattaforma Windows 10, sono equipaggiati con il pacchetto Office, OneDrive, Skype e l’assistente Cortana e l’utente, sottolinea Microsoft, potrà passare da pc a smartphone senza soluzione di continuità, potendo usare anche una tastiera bluetooth. Particolarità sono le due antenne interne, per assicurare una migliore connessione; la funzione ‘glance’, che mostra le notifiche sullo schermo appena si estrae il telefono dalla tasca; lo sblocco tramite riconoscimento facciale. Le fotocamere sono da 20megapixel, con tasto dedicato e stabilizzatore ottico d’immagine di quinta generazione. I prezzi sono di 549 e 649 dollari, la disponibilità da novembre. A questi due si aggiunge il Lumia 550, apparecchio economico da 139 dollari, che arriverà a dicembre.

Sul lato tablet, il nuovo arrivato è il Surface Pro 4.  Microsoft ha dichiarato che è più veloce del 30% rispetto al modello precedente e del 50% rispetto al portatile MacBook Air di Apple. Ha display da 12,3 pollici, spessore 8,4 millimetri, una nuova tastiera colorata con touchpad in vetro di precisione e un nuovo pennino che si attacca magneticamente al dispositivo, in vari colori e punte intercambiabili, con batteria che dura un anno e riconosce oltre mille livelli di pressione. Anch’esso usa il riconoscimento facciale ed è pensato per essere usato da tutta la famiglia. Arriverà a fine mese a un prezzo che parte da 899 dollari.

Microsoft ha presentato poi il suo primo computer portatile ‘fatto in casa’, prodotto interamente dalla compagnia. Si chiama Surface Book, ha display da 13,5 pollici con tecnologia flessibile che gli consente di essere staccato ma anche ruotato all’indietro. Lo schermo finisce cioè sotto la base del dispositivo, che così può essere usato come un tablet anche con un pennino. Stando alla compagnia, il computer è due volte più veloce del Macbook Pro del rivale Apple. La batteria ha una durata di 12 ore e la dotazione hardware lo rende adatto alla fruizione di videogiochi. Il dispositivo è di fascia alta, come il prezzo: 1,499 dollari. Sarà disponibile da fine ottobre.